Ennio Finzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ennio Finzi (Venezia, 1931) è un pittore italiano, è oggi considerato uno dei maggiori astrattisti viventi[senza fonte]..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha cominciato ad esporre nel 1949 alla Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia[1], dove nel 1956 ha tenuto la sua prima personale.

Ha partecipato,su invito, nel 1959 e nel 2000, alla Quadriennale di Roma e nel 1986 alla XLII Biennale d’Arte di Venezia[2].

Ha insegnato all’Accademia di Venezia.

Vive e lavora a Venezia-Mestre.

Mostre principali[modifica | modifica wikitesto]

Sono da ricordare, oltre alla mostra antologica del 1980 alla Bevilacqua La Masa (Venezia), l’esposizione alla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Palazzo Forti (Verona) e quella alla Galleria d’Arte Moderna Palazzo dei Diamanti (Ferrara). Nel corso del 2002 è stata allestita a Roma e Spoleto una grande retrospettiva dal titolo: Ennio Finzi, Venezia e le avanguardie nel dopoguerra. Da ricordare l’esposizione nel 2005 a Urbino nelle sale del Palazzo Ducale e l’antologica a Villa Contarini di Piazzola sul Brenta nel 2011[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Biografia dal sito ufficiale
  2. ^ Biografia di Ennio Finzi
  3. ^ Elenco esposizioni

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN50053979 · LCCN: (ENn98044184 · SBN: IT\ICCU\CFIV\031867 · ISNI: (EN0000 0000 7862 886X · GND: (DE120312646 · ULAN: (EN500343069