Enneadi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enneadi ; Plotino.
Plotinos.jpg
Ritratto scultoreo di Plotino
Autore Plotino
1ª ed. originale III-IV secolo
Genere filosofia
Lingua originale greco antico


Le Enneadi sono l'opera completa del filosofo Plotino, curata e pubblicata dal suo allievo e biografo Porfirio.

Le Enneadi sono composte da 6 gruppi di 9 trattati ciascuno. Porfirio ordinò i trattati seguendo uno schema ascensionale che parte dalle realtà inferiori in senso ontologico, le realtà mondane e la vita terrena, passa per i livelli metafisici come la provvidenza, gli elementi demonici, l'anima e le facoltà psichiche, il puro livello intellettivo e giunge, nell'ultimo trattato (VI 9), alla realtà divina suprema (l'Uno), fonte e meta di tutto l'Essere. Tale ordinamento intendeva tracciare un percorso, per il lettore, diretto al superamento della condizione terrena e alla comprensione completa della filosofia.

La suddivisione dei trattati in capitoli, che troviamo nella versione attuale, è stata introdotta successivamente per opera di Marsilio Ficino, traduttore delle Enneadi dal greco al latino.

Stile e scrittura di Plotino[modifica | modifica sorgente]

La scrittura di Plotino è estremamente concisa e densa, a volte logica e analitica, altre volte estatica, mistica e ritmata quasi fosse un canto. In alcuni tratti l'esposizione raggiunge livelli lirici notevoli, particolarmente suggestivi.

Spesso il filosofo parla per immagini, per allegorie o per simboli, con una grande attenzione ai miti e alla religiosità classica. Questa tecnica, nell'antichità, era finalizzata a favorire la comprensione profonda dei contenuti complessi.

La lettura dell'opera, complicata e impegnativa nel contenuto e ermetica nell'esposizione, presuppone capacità di concentrazione e la conoscenza della filosofia antica e della mitologia greca.

Struttura dell'opera[modifica | modifica sorgente]

ENNEADE I

  • Che cosa sono il vivente e l'uomo
  • Le virtù
  • La dialettica
  • La felicità
  • Se la felicità si accresca col tempo
  • Il Bello
  • Il primo Bene e gli altri beni
  • La natura e l'origine del male
  • Il suicidio razionale

ENNEADE II

  • Il mondo
  • Il movimento circolare
  • L'influenza degli astri
  • La materia
  • Il potenziale e l'attuale
  • Sostanza o qualità
  • La mescolanza totale
  • La visione, ovveroperché gli oggetti lontani sembrano piccoli
  • Contro gli Gnostici

ENNEADE III

  • Il destino
  • La provvidenza I
  • La provvidenza II
  • Il demone che ci è toccato in sorte
  • Eros
  • L'impassibilità degli esseri incorporei
  • L'eternità e il tempo
  • La natura, la contemplazione e l'Uno
  • Considerazioni varie

ENNEADE IV

  • L'essenza dell'anima I
  • L'essenza dell'anima II
  • Problemi sull'anima I
  • Problemi sull'anima II
  • Problemi sull'anima III, o della visione
  • Sensazione e memoria
  • L'immortalità dell'anima
  • La discesa dell'anima nei corpi
  • Se tutte le anime sono un'anima sola

ENNEADE V

  • Le ipostasi primarie
  • Genesi e ordine delle cose che sono dopo il Primo
  • Le ipostasi che conoscono e ciò che è al di là
  • Come ciò che è dopo il Primo deriva dal Primo. Ancora sull'Uno
  • Gli oggetti intelleggibili non sono fuori dell'Intelligenza. Ancora sul Bene
  • Ciò che è al di là dell'Essere non pensa. Ilpensante di primo e di secondo grado
  • Se esistano idee anche delle cose individuali
  • Il Bello intelligibile
  • L'Intelligenza, le idee, l'Essere

ENNEADE VI

  • I generi dell'essere I
  • I generi dell'essere II
  • I generi dell'essere III
  • L'essere uno e identico è tutt'intero da per tutto I
  • L'essere uno e identico è tutt'intero da per tutto II
  • I numeri
  • Come è nata la molteplicità delle idee. Il Bene
  • Volontà e libertà dell'Uno
  • Il Bene e l'Uno


Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Le Enneadi (IN) http://ebooks.adelaide.edu.au/p/plotinus/p72e/

filosofia Portale Filosofia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di filosofia