Edoardo Ponti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Edoardo Ponti (Ginevra, 6 gennaio 1973) è un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Carlo Ponti e Sophia Loren, esordisce all'età di 11 anni nel film Qualcosa di biondo recitando assieme alla madre.

Si laurea nel 1994 in letteratura inglese e scrittura creativa alla University of Southern California e tre anni dopo consegue un master in regia e produzione cinematografica.

Nel 1995 debutta in teatro producendo e dirigendo La lezione di Eugène Ionesco, l'anno seguente mette in scena la trilogia Griffin & Sabine di Nick Bantock.

Dopo essere stato l'assistente personale di Michelangelo Antonioni, nel 1998 realizza il suo primo cortometraggio Liv e nel 2002 dirige il primo lungometraggio Cuori estranei, in cui una della protagoniste è sua madre, alla sua centesima interpretazione.[1]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È sposato con l'attrice Sasha Alexander dalla quale ha avuto due figli:

  • Lucia Sofia (nata nel 2006)
  • Leonardo Fortunato (nato nel 2010).

Edoardo ha inoltre un fratello maggiore Carlo Ponti Jr., e due sorellastre: Guendalina (1951) e Alexandre (1953), che il padre ebbe dalla prima moglie, Giuliana Fiastri, con la quale si era unito in matrimonio nel 1946 e dalla quale divorziò nel 1956 in Messico e nel 1965 in Francia.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Biografia su MyMovies.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN4880493 · LCCN: (ENnr2004017359 · GND: (DE140657819