Dzhezkazganite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dzhezkazganite
Classificazione Strunz (ed. 8)II/D.26-01
Formula chimicaReMoCu2PbS6[1]
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallinodimetrico
Parametri di cellaa=3,22(3), c=18,54(3)[1]
Gruppo puntuale2/m 3
Gruppo spazialeP a3?
Proprietà fisiche
Colorecrema[1]
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La dzhezkazganite è una specie di minerale descritta nel 1962 in seguito ad un ritrovamento avvenuto nel giacimento di Dzhezkazgan in Kazakistan ma non ritenuta valida dall'IMA perché i dati forniti sono incompleti inoltre la formula chimica probabilmente presenta un errore ed il campione contiene rodio (Rh) e non renio (Re). Il nome è stato attribuito in riferimento alla localictà di ritrovamento.[2]

Nel 1994 sono stati pubblicati nuovi dati che confermano la presenza del renio.[1]

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

La dzhezkazganite è stata rinvenuta sotto forma di granuli di dimensione inferiore ad un µm in aggregati di 0,1mm.[1]

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

Questo minerale è stato trovato nell'arenaria associata con bornite, calcocite e galena.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (EN) John L. Jambor, Puziewicz Jacek, Roberts Andrew C., New mineral names (PDF), in American Mineralogist, vol. 80, 1995, pp. 1328-1333. URL consultato l'8 marzo 2013.
  2. ^ (EN) Michael Fleischer, New mineral names (PDF), in American Mineralogist, vol. 48, gennaio-febbraio 1963, pp. 209-217. URL consultato il 17 agosto 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia