Duca di Uceda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Duca di Uzeda)
Jump to navigation Jump to search
Diploma di Filippo III di Spagna con cui concede il titolo di duca di Uceda a Cristobal de Sandoval-Rojas y de la Cerda

Duca di Uceda, o Uzeda, è un titolo nobiliare creato dal re di Spagna Filippo III il 16 maggio 1610 in favore di Cristobal de Sandoval-Rojas y de la Cerda (1577-1624), 1º duca di Cea dal 1604, 2º duca di Lerma.

Cristóbal Gómez de Sandoval-Rojas y de la Cerda era un político spagnolo, figlio di Francisco Gómez de Sandoval y Rojas, meglio noto come 1º duca di Lerma, a cui succedette come favorito (valido) del re di Spagna Filippo III, e di Catalina de la Cerda, prima cameriera della regina Margherita d'Austria.
La sua data di nascita si colloca tra il 1577 e il 1581. Morì il 31 maggio 1624 a Alcalá de Henares.
Aveva i titoli di 1º duca di Uceda, 2º marchese di Cea, 6º marchese di Denia, cavaliere dell'Ordine di Santiago.

I Duchi di Uceda si fregiano di discendere da Ferdinando I di León e Castiglia. Sono Grandi di Spagna.

Palazzo del duca di Uceda 1613-1625
in Calle Mayor, 79 Madrid ora Palacio de los Consejos
architetto Alonso de Turrillo
Stemma dei Téllez-Girón

Nel Regno di Sicilia furono chiamati Uzeda (Giovan Francesco Pacheco, duca di Uzeda, viceré di Sicilia dal 1687 al 1696).

Titolari[modifica | modifica wikitesto]

1º duca di Uceda - Cristobal de Sandoval y Rojas[1], (n.1577-1624)
2º duca di Uceda - Francisco Gomez de Sandoval y Rojas Padilla[2], 3º duca di Lerma
3a. duchessa di Uceda - Felícia de Sandoval y Orsini[3], (n.1633-1671)
4a. duchessa di Uceda - Isabel Tellez-Giron[4], (n.1653-1711)
5°. duca di Uceda - Manuel Gaspar Téllez-Girón[5], (n.1676-1732)
6°. duca di Uceda - Francisco Javier Pacheco Tellez-Girón[6], (n.1704-1750)
7.° duca di Uceda - Andrés Pacheco Téllez-Girón[7], (n.1728-1789)
8°. duca di Uceda - Diego Pacheco Téllez-Girón y Velasco[8], 13º duca di Escalona (n.1754-1811)
9°. duca di Uceda - Bernardino Fernández de Velasco Pacheco Téllez-Girón[9](1783-1861)
10°. duchessa di Uceda - Bernardina María de la Presentación Fernández de Velasco Pacheco Téllez-Girón y Roca de Togores[10] (1815+1869) sposata con Tirso Maria Tellez-Giron y Fernandez de Santillan (1817+1871) 10º duca di Uceda per matrimonio.
11°. duca di Uceda - Francisco de Borja Tellez-Giron y Fernandez de Velasco[11] (n.1839-1897)
12°. duca di Uceda - Luis María Téllez-Girón y Fernández de Córdoba[12], (1870-1909), 14º duca di Osuna. Senza discendenza. Il titolo passò a suo fratello Mariano.
13°. duca di Uceda - Mariano Tellez-Giron y Fernandez de Cordoba[13], (1887-1931), 15º duca di Osuna
14a. Duchessa di Uceda - Ángela Maria Tellez-Giron y Duque de Estrada[14], (n.1925), 16ª duchessa di Osuna, 19ª duchessa di Gandia
15°. duchessa di Uceda - María del Pilar de Latorre y Tellez-Giron[15], (n.1965)

Stemma di Francisco Gomez de Sandoval, Padilla e Acuna, duca di Uceda e di Cea

I Tellez-Giron acquisirono il titolo di duca di Uceda nella 2ª metà del XVII secolo per il matrimonio, nel 1645, di Felícia de Sandoval y Orsini con suo cugino Gaspar Téllez-Girón y Sandoval, 5º duca di Osuna, 5º marchese di Peñafiel, 9º conte di Ureña, Grande di Spagna ecc.
Bernardina Maria de Velasco (Luisa), figlia di Maria della Piedad, sorella a sua volta di Isabella Roca de Togores, pronipote donna Maria Isabella della Concezione Pio di Savoia vedova Walcarcel, sposò il 10º duca di Uceda, Tirso Tellez-Giron y Fernandez de Santillan, acquisendo l'ex feudo di San Gregorio da Sassola. Nel 1850 circa vendette una parte del giardino dei Melangoli a Marino Torlonia, duca di Bracciano, di Poli e di Guadagnolo, che diventò giardino dei Torlonia, con accesso dall'attuale palazzo Manni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]