Doris, una diva di regime

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Doris, una diva del regime
PaeseItalia
Anno1991
Formatominiserie TV
Generedrammatico, storico
Puntate2
Lingua originaleitaliano
Crediti
RegiaAlfredo Giannetti
SceneggiaturaGiorgio Mariuzzo, Paola Pascolini, Alfredo Giannetti con la collaborazione di Gianfranco Venè
Interpreti e personaggi
MusicheGianni Ferrio
ScenografiaLuciano Spadoni
CostumiAntonella Berardi
Casa di produzioneRaiuno, Solaris cinematografica
Prima visione
Dal6 ottobre 1991
Al13 ottobre 1991
Rete televisivaRai 1

Doris, una diva di regime è una miniserie televisiva del 1991 di Alfredo Giannetti che racconta, attraverso il personaggio di Doris Duranti, il cinema italiano durante il Ventennio fascista. La fiction, in due puntate, è andata in onda su Rai 1 il 6 e il 13 ottobre 1991. È tratta dal libro di memorie della Duranti Il romanzo della mia vita del 1987.

È stata replicata nell'agosto 2011 sul canale satellitare Rai Storia nella rubrica Rewind.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La miniserie costituisce la biografia romanzata della diva del cinema italiano Doris Duranti, negli anni '30 e '40, che fu anche amante di Alessandro Pavolini, ministro del Minculpop. Dopo il crollo del regime, fuggì in Svizzera, dove verrà arrestata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vedi: Scheda su Rai Storia

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]