Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Dominio di Tosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Soldati Jinshotai (迅衝隊) di Tosa con acconciatura Shaguma nella battaglia di Ueno, guerra Boshin (1867–68).
Jinshotai(迅衝隊)(Da sinistra nella fila inferiore: Ban Gondayu, Itagaki Taisuke, Tani Otoi (giovane ragazzo), Yamaji Motoharu. Da sinistra nella fila centrale: Tani Shigeki (Sinbei), Tani Tateki (Moribe), Yamada Kiyokado (Heizaemon), Yoshimoto Sukekatsu (Heinosuke). Da sinistra nella fila superiore: Kataoka Masumitsu (Kenkichi), Manabe Masayoshi (Kaisaku), Nishiyama Sakae, Kitamura Shigeyori (Chobei), Beppu Hikokuro.)

Il dominio di Tosa (土佐藩 Tosa-han?) fu un feudo della provincia di Tosa in Giappone (odierna prefettura di Kōchi) durante il periodo Edo. Il suo nome ufficiale è "Kōchi han" (高知藩?). Alcuni membri del dominio svolsero importanti ruoli negli eventi del tardo shogunato Tokugawa. Tra di loro vi sono Nakahama Manjirō, Sakamoto Ryōma, Yui Mitsue, Gotō Shōjirō, Itagaki Taisuke, Nakae Chōmin.

Periodi Ashikaga e Azuchi–Momoyama[modifica | modifica wikitesto]

Intorno al 1400 Tosa era controllato dal clan Hosokawa, associato agli shōgun Ashikaga.

Nel XVI secolo Tosa era una base del clan Chōsokabe, che sotto la guida di Chōsokabe Motochika controllò brevemente (1583–1585) l'intera isola di Shikoku. Sconfitto da Toyotomi Hideyoshi nel 1585, Chōsokabe combatté per lui nel Kyūshū e in Corea. Il successivo daimyō Chōsokabe Morichika si unì allo schieramento occidentale a Sekigahara. Fu destituito dalla provincia da un vittorioso Tokugawa Ieyasu, che concesse il dominio a Yamauchi Kazutoyo nel 1600.[1]

I seguaci del clan Chōsokabe erano ribelli, mentre i contadini temevano un accresciuto sfruttamento sotto il nuovo signore e molti fuggirono verso i domini limitrofi. Yamauchi Kazutoyo arrivò solo con 158 uomini a cavallo, e dovette implorare l'aiuto del bakufu per pacificare il suo nuovo dominio. Ciò si ottenne mediante "espedienti e violenza... Due barche contenenti 273 unità furono inviate al quartier generale di Tokugawa per dimostrare l'efficienza di Yamauchi, e altri 73 dissidenti furono crocifissi sulla spiaggia."[1]

Daimyō di Tosa[modifica | modifica wikitesto]

  1. Kazutoyo
  2. Tadayoshi
  3. Tadatoyo
  4. Toyomasa
  5. Toyofusa
  6. Toyotaka
  7. Toyotsune
  8. Toyonobu
  9. Toyochika
  10. Toyokazu
  11. Toyo'oki
  12. Toyosuke
  13. Toyoteru
  14. Toyoatsu
  15. Toyoshige
  16. Toyonori

Genealogia semplificata dei daimyō Yamauchi di Tosa[modifica | modifica wikitesto]

  • Yamauchi Moritoyo (1510 – circa 1559)
    • Simple silver crown.svg I Kazutoyo, 1º daimyō di Tosa (cr. 1601) (circa 1545 – 1605; r. 1601–1605)
    • Yasutoyo (1549-1625)
      • Simple silver crown.svg II Tadayoshi, 2º daimyō of Tosa (1592–1665; r. 1605–1656)
        • Simple silver crown.svg III Tadatoyo, 3º daimyō di Tosa (1609–1669; r. 1656–1669)
          • Simple silver crown.svg IV Toyomasa, 4º daimyō di Tosa (1641–1700; r. 1669–1700).
      • Fukao Shigemasa (1598–1672). Adottato nella famiglia Fukao
        • Fukao Shigeteru
          • Fukao Shigenao
            • Yamauchi Tadashige (1682–1721)
              • Simple silver crown.svg VIII Toyonobu, 8º daimyō di Tosa (1712–1768; r. 1725–1767)
                • Simple silver crown.svg IX Toyochika, 9º daimyō di Tosa (1750–1789; r. 1768–1789)
                  • Simple silver crown.svg X Toyokazu, 10º daimyō di Tosa (1773–1825; r. 1789–1808)
                    • Simple silver crown.svg XI Toyoaki, 11º daimyō di Tosa (1793–1809; r. 1808–1809).
                    • Simple silver crown.svg XII Toyosuke, 12º daimyō di Tosa (1794–1872; r. 1809–1843)
                      • Simple silver crown.svg XIII Toyoteru, 13º daimyō di Tosa (1815–1848; r. 1843–1848)
                      • Simple silver crown.svg XIV Toyoatsu, 14º daimyō di Tosa (1824–1848; r. 1848)
                      • Simple silver crown.svg XVI Toyonori, 16º daimyō, 16º capofamiglia, 1º marchese (1846–1886; r. 1859–1869; governatore di Tosa 1869–1871; marchese: 1884)
                        • XVII Toyokage, 2º marchese, 17º capofamiglia (1875–1957; 2º marchese 1886–1947; 17º capofamiglia 1886–1957)
                        • Toyoshizu, 1º barone Yamauchi (cr. 1906) (1883–1937)
                          • XVIII Toyoaki, 18º capofamiglia (1912–2003; 18º capofamiglia 1957–2003)
                            • XIX Toyokoto, 19º capofamiglia (b. 1940 ; 19º capofamiglia 2003– )
                              • Toyohiro (n. 1978)
                              • Toyonao (n. 1979)
                    • Toyoakira (1802–1859)
                      • Simple silver crown.svg XV Toyoshige, 15º signore di Tosa (1827–1872; r. 1849–1859)
      • Kazutada (1600–1663)
        • Kazutoshi (1649–1675)
          • Simple silver crown.svg V Toyofusa, 5º daimyō di Tosa (1672–1706; r. 1700–1706)
          • Simple silver crown.svg VI Toyotaka, 6º daimyō di Tosa (1673–1720; r. 1706–1720)
            • Simple silver crown.svg VII Toyotsune, 7º daimyō di Tosa (1711–1725; r. 1720–1725).[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Marius B. Jensen, The making of modern Japan, Harvard University Press, 2002, pp. 51–52, ISBN 978-0674009912.
  2. ^ Yamachi genealogy

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]