Domenico Bollani (vescovo 1613)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Domenico Bollani, O.P.
vescovo della Chiesa cattolica
Incarichi ricopertiVescovo della Canea (1588-1613)
 
Decedutoinizi del 1613 a Padova
 

Domenico Bollani (... – Padova, 1613) è stato un vescovo cattolico italiano.

Membro di una famiglia del patriziato veneziano, figlio di Giacomo, non si conosce la sua data di nascita. Il 12 marzo 1570 aderì all'Ordine domenicano entrando nel convento di Brescia; venne successivamente trasferito a quello di Venezia e ne diventò priore. Nel 1585 pubblicò, con Domenico Nicolini una revisione della raccolta Conciliorum collectio di Lorenzo Surio, completata da alcune importanti aggiunte.

Forse questo lavoro gli fruttò, il 29 gennaio 1588, la nomina a vescovo della Canea da parte di papa Sisto V. Nulla si sa di un eventuale soggiorno nella sua diocesi; invece, un suo Ragionamento...sopra l'urgentissimo negotio di Francia, manoscritto conservato presso l'Archivio Vaticano, testimonierebbe la sua presenza presso la Curia romana: l'opera riguarda il dibattito sorto attorno alla conversione di Enrico di Navarra, il che fa pensare che il Bollani ricoprisse qualche posizione importante all'interno del governo ecclesiastico.

Bisognerà aspettare il 1610 per avere altre notizie sul suo conto: il quell'anno si trovava a Venezia come confidente dell'ambasciatore spagnolo che gli offriva in cambio 300 ducati mensili. Proprio per questo due anni dopo risultò coinvolto nel processo per spionaggio di Angelo Badoer, tuttavia le sue responsabilità non dovettero essere molto gravi (o, almeno, non furono pienamente dimostrate), dato che se la cavò con il confino a Padova dove spirò poco dopo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie