Stazione di espansione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Docking station)
Jump to navigation Jump to search

Una stazione di espansione[1], conosciuta anche con il termine inglese docking station è una piattaforma a cui si può collegare un computer portatile (esistono anche sistemi per Smartphone da coadiuvare tramite sistemi operativi convergenti) per convertirlo in un PC da scrivania.
Tipicamente essa contiene slot per schede di espansione, vani per drive per hard disk, connettori per periferiche come monitor, stampante, tastiera etc.

Peculiarità[modifica | modifica wikitesto]

L'idea è stata quella di mediare la portabilità di un Notebook con la praticità di espansione di un computer da scrivania. Il tutto, con una semplice operazione, senza spostare alcun cavo o perder tempo con tutti connettori delle varie periferiche e limitarsi ad un solo collegamento più o meno adattato alla macchina (dai sistemi universali a sistemi personalizzati per una macchina in particolare), operazione che altrimenti risulterebbe lenta e non sempre possibile, soprattutto con alcune macchine munite con pochissime porte quali gli ultrabook.
Col diffondersi di tablet e smartphone sono state create delle stazioni di espansione appositamente per questi dispositivi.

Una stazione di espansione è anche utilizzata nella console ibrida Nintendo Switch per collegare la parte della console portatile al televisore.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica