Dmitrij Gerasimenko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Dmitrij Gerasimenko
Dmitrij Gerasimenko nel 2016
NazionalitàBandiera della Russia Russia
Altezza199 cm
Peso100 kg
Pallacanestro
RuoloAla piccola
Termine carriera2016
Carriera
Squadre di club
2009-2010Dynamo Dnipropetrovs'k?
2010-2012Avyastar Zaporižžja10 (27)
2012-2016Krasnyj Oktjabr'35 (64)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Dmitrij Petrovič Gerasimenko, traslitterazione anglosassone: Dmitry Petrovich Gerasimenko (in russo Дмитрий Петрович Герасименко?; 29 settembre 1978), è un imprenditore, dirigente sportivo ed ex cestista russo, proprietario dell'acciaieria Volgogradskij Metallurgičeskij Kombinat "Krasnyj Oktjabr'" fino al fallimento nell'ottobre 2018 e della società sportiva Pallacanestro Cantù fino al novembre 2018 quando ha messo in vendita la società sportiva "a costo zero".[1].

Di origini ucraine, Gerasimenko è divenuto multi-milionario grazie all'industria dell'acciaio (ha posseduto infatti in quella che in passato era la città di Stalingrado la Volgogradskij Metallurgičeskij Kombinat "Krasnyj Oktjabr'", la seconda acciaieria più grande della Russia) e del gas.[2][3]

Nel 2012 ha fondato il club omonimo della fabbrica, che l'anno successivo ha ottenuto una wild card per la VTB United League.[3] Già cestista amatoriale (si era dichiarato eleggibile al Draft NBA 2000 senza aver giocato alcuna partita da professionista[4] e tra il 2009 e il 2012 ha giocato in Higher League, la seconda serie ucraina, con Dynamo Dnipropetrovs'k e Avyastar Zaporižžja[5]), in diverse occasioni è sceso in campo con la sua squadra, esordendo sia in VTB League che in Eurocup, la seconda competizione europea.[3][4]

Nel novembre 2015 ha inoltre acquisito in Italia dalla famiglia Cremascoli il 65% delle quote della Pallacanestro Cantù[2] affidando la presidenza alla moglie Irina e acquisendo anche il vecchio palazzetto "Pianella" con l'idea di costruirne uno nuovo da 5.500 posti. Dando anche vita ad un veloce turn over di allenatori, manager e giocatori.

Nel dicembre 2016, dopo essere già stato arrestato all'aeroporto di Mosca con l'accusa di avere indebitamente sottratto 5 milioni di euro ai suoi due soci nel business del gas, Gerasimenko è fermato a Cipro in seguito ad un mandato di cattura emesso dalle Camere penali di Mosca e poi rilasciato per la scelta russa di ritirare la richiesta di estradizione.[6] Da allora non ha più abbandonato Lugano, la città svizzera in cui si era già trasferito da tempo, lasciando alla moglie Irina il ruolo di rappresentarlo a Cantù.

Nell'ottobre 2018 la fabbrica d'acciaio di Volgograd è stata dichiarata fallita con la nomina di un commissario e il blocco dei conti di Gerasimenko. Secondo l'agenzia Novosti Volgograda la situazione era diventata molto delicata e che si trattava del quinto fallimento della società.[1] Secondo il governatore di Volgograd, Andrei Bocharov, l'imprenditore stava cercando di trasferire i beni dello stabilimento all'estero con l'aiuto della consociata svizzera Red October International SA e stava programmando robusti licenziamenti.[1] A sua volta Gerasimenko ha indirizzato un comunicato ai "cari amici di Pallacanestro Cantù" in cui parla di "esproprio" della fabbrica russa da parte di "alcuni esponenti governativi della regione di Volgograd e della sua Agenzia delle entrate attraverso la formula del fallimento" e annuncia di non poter più mantenere la società di basket e di mettere sul mercato la sua partecipazione a costo zero.[1]

Statistiche aggiornate al 9 gennaio 2016.

Stagione Squadra Competizione Partite Statistiche tiro Altre statistiche
Pres. Titol. Minuti Tiri da 2 Tiri da 3 Liberi Rimb. Assist Rubate Stopp. Punti
2011-2012 Bandiera dell'Ucraina Avyastar Higher League 10 ? ? 5/15 4/4 5/10 15 2 0 0 27
2012-2013 Bandiera della Russia Krasnyj Oktjabr' Superliga A 24 ? ? 11/27 8/18 13/23 40 3 5 1 59
2013-2014 Bandiera della Russia Krasnyj Oktjabr' VTB 6 ? 32 0/2 0/1 - 3 0 0 0 0
2014-2015 Bandiera della Russia Krasnyj Oktjabr' VTB 4 ? 30 0/1 0/1 1/2 6 2 1 2 1
2015-2016 Bandiera della Russia Krasnyj Oktjabr' VTB 1 ? 6 1/2 0/1 2/2 3 0 0 0 4
Totale carriera 45 ? 68 17/47 12/25 21/37 67 7 6 3 91
  1. ^ a b c d Basket, serie A: Gerasimenko nei guai, Cantù rischia di sparire, su gazzetta.it, 14 novembre 2018. URL consultato il 15 novembre 2018.
  2. ^ a b Paolo Corio, Chi è Dmitry Gerasimenko, nuovo proprietario della Pallacanestro Cantù, Panorama, 6 novembre 2015. URL consultato il 19 dicembre 2015.
  3. ^ a b c Mario Canfora, Basket: il presidente, re dell'acciaio russo, va in campo in Eurocup!, La Gazzetta dello Sport, 12 febbraio 2015. URL consultato il 9 gennaio 2016.
  4. ^ a b Niccolò Armandola, Clamoroso in Eurocup: il proprietario del Krasny Oktyabr scende in campo contro il Cedevita, BasketUniverso, 12 febbraio 2015. URL consultato il 9 gennaio 2016.
  5. ^ Al Pianella si allena anche il patron[collegamento interrotto], La Provincia, 31 dicembre 2015, p. 53. URL consultato il 9 gennaio 2016.
  6. ^ Roberto Canali, Gelata russa sul basket a Cantù, Il Giorno, 15 novembre 2018

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]