Disolfuro di selenio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Disolfuro di selenio
Formula di struttura
Nome IUPAC
disolfuro di selenio
Nomi alternativi
solfuro di selenio
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareSeS2
Massa molecolare (u)143,09
Aspettopolvere arancione
Numero CAS7488-56-4
Numero EINECS231-303-8
DrugBankDB00971
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.)3,2
Solubilità in acquainsolubile
Temperatura di fusione121,5 °C (394,65 K)
Proprietà tossicologiche
LD50 (mg/kg)138 (ratto, orale)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossicità acuta tossico a lungo termine pericoloso per l'ambiente
pericolo
Frasi H301 - 331 - 373 - 410
Consigli P261 - 273 - 301+310 - 311 - 501 [1]

Il disolfuro di selenio è un composto inorganico con formula chimica SeS2. Tende a formare strutture ad anello, in cui il rapporto tra atomi di selenio e di zolfo è 1:2.

Viene utilizzato come antimicotico in aggiunta a shampoo per il trattamento della forfora e della dermatite seborroica sostenute da funghi del genere Malassezia.[2][3] Può dare reazioni allergiche e può decolorare i capelli.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda IFA-GESTIS Archiviato il 16 ottobre 2019 in Internet Archive.
  2. ^ a b Dermatite seborroica e forfora, su saninforma.it. URL consultato il 19 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 25 febbraio 2016).
  3. ^ Quando scende la forfora, su lapelle.it. URL consultato il 19 gennaio 2016.