Dino Manetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dino Manetta con alcune delle sue opere sullo sfondo

Dino Manetta, all'anagrafe Bernardino Manetta (Monterotondo, 20 aprile 1947), è un vignettista e animatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha realizzato un cortometraggio di animazione insieme a Bob Godfrey firmandosi Mane.[senza fonte] È considerato l'inventore della "vignetta in diretta", formula con la quale approdò nel programma Domenica in nel 1984[1] e, in seguito, a Pronto, chi gioca? e Il processo del lunedì[2].

È stato collaboratore dell'approfondimento Domenica sul tre del TG3, per cui ha inoltre curato la rubrica fissa quotidiana La vignetta di Manetta, nell'edizione delle ore 19:00.

Dal 1992 al 1997 ha illustrato, insieme a Bruno D'Alfonso, il diario scolastico Amico![3]: dalle strisce umoristiche prodotte in questo contesto è stato poi tratto un libro omonimo.

Ha disegnato le illustrazioni per i manifesti di alcuni film tra i quali Anni ‘90, Anni ’90 parte II, Miracolo Italiano, Manuale d’amore e Le barzellette.

Ha disegnato vignette per il quotidiano l'Unità e realizzato spot per le campagne elettorali di Partito Socialista Italiano e Partito Comunista Italiano tra gli anni 1970 e 1980[4][1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Ditelo con i fiori, Glénat, 1986
  • Dino Manetta e Bruno D'Alfonso, Amico! Le strisce della solidarietà, Fondazione It. Volontariato, 1996, ISBN 9788887154078
  • Tre volte vent'anni: autobiografia di un vignettista ma non solo, Edizioni Segni d'autore, 2017, ISBN 9788898529261

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dino Manetta vignettista cartoonist sceneggiatore, su artinitaly.it. URL consultato il 29 gennaio 2018.
  2. ^ Chi siamo, su ilprocessodibiscardi.it. URL consultato il 29 gennaio 2018.
  3. ^ Epoca, Agosto 1992. URL consultato il 17 gennaio 2018.
  4. ^ Spot per la campagna elettorale del PSI nel 1976, su sportvideos.info.