Desiderato Chiaves

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Desiderato Chiaves
Desiderato Chiaves.jpg

Ministro dell'Interno del Regno d'Italia
Durata mandato 4 dicembre 1865 –
20 giugno 1866
Monarca Vittorio Emanuele II di Savoia
Capo del governo Alfonso La Marmora
Predecessore Giuseppe Natoli
Successore Bettino Ricasoli
Legislature IX

Senatore del Regno d'Italia
Legislature dalla XVII
Sito istituzionale

Deputato del Regno d'Italia
Legislature VIII, IX, X, XI, XII, XIII, XIV, XVI
Sito istituzionale

Deputato del Regno di Sardegna
Legislature V, VI, VII
Sito istituzionale

Dati generali
Titolo di studio laurea

Desiderato Chiaves (Torino, 2 ottobre 1825Torino, 29 giugno 1895) è stato un poeta, giornalista, politico e musicista italiano, senatore del Regno e giureconsulto.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu Ministro dell'interno del Regno d'Italia nel Governo La Marmora II e La Marmora III (dal 4 dicembre 1865 al 17 giugno 1866).

È noto per il discorso pronunziato al Parlamento italiano nella tornata del 9 ottobre 1860 sul progetto di legge per autorizzare il Governo ad accettare e stabilire per decreti reali l'annessione allo Stato di nuove province italiane. Autore di scritti tra i quali Questione della Società Italiana delle scienze detta dei Quaranta. Con appendice di allegati (1861).

È ricordato come uomo di teatro.[1] Tra i copioni teatrali spicca Le nozze di Rosetta.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Grand'Ufficiale dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
Grand'Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Desiderato Chiaves, Ricreazioni d'un filodrammatico. Commedie, Torino, Bocca, 1876.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Ministro dell'Interno del Regno d'Italia Successore Flag of Italy (1861–1946).svg
Giuseppe Natoli 4 dicembre 1865 - 20 giugno 1866 Bettino Ricasoli
Controllo di autoritàVIAF (EN88690285 · ISNI (EN0000 0000 6201 955X · SBN IT\ICCU\LO1V\057473 · BNF (FRcb10496119v (data) · BAV (EN495/174801 · WorldCat Identities (ENviaf-88690285