Desdemona (Texas)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 32°16′13″N 98°33′01″W / 32.270278°N 98.550278°W32.270278; -98.550278

Desdemona negli anni 1910

Desdemona era una città fiorente petrolifera e oggi città fantasma situata nella contea di Eastland ad est di Abilene, nel Texas occidentale. La comunità si trova sulla Texas State Highway 16 alle Farm-to-Market Roads 8 e 2214, a circa venti miglia a sud-est del capoluogo della contea di Eastland e a venti miglia a ovest di Stephenville, sede della Tarleton State University.

Fondazione come Hogtown[modifica | modifica wikitesto]

Risalente al 1857, Desdemona fu una delle prime città texane ad essere fondate a ovest del fiume Brazos. I coloni costruirono un piccolo forte su un terreno di proprietà di C.C. Blair per proteggersi dagli attacchi degli indiani dei Comanche. Nel 1873 fu costruita la Rockdale Baptist Church, la prima organizzazione di ogni tipo nella contea di Eastland. Due anni più tardi, i fratelli William e Ben Funderburg acquisirono l'ex terra di Fort Blair e procedettero allo sviluppo della comunità, poi chiamata Hogtown sull'Hog Creek. Nel 1877 fu autorizzato un ufficio postale sotto il nome di "Desdemona", un riferimento non al personaggio di Shakespeare, ma alla figlia di un giudice di pace dell'area. Durante gli anni 1890, l'agricoltura era importante a Desdemona, in particolare le arachidi. La popolazione era di 340 abitanti nel 1904.[1]

Giacimento petrolifero nel 1919

Boomtown[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1914, l'uomo d'affari J.W. "Shorty" Carruth forò un pozzo poco produttivo e poco costoso e iniziò a vendere azioni della sua Carruth Oil Company anche se travisava il valore reale del suo valore. Nel 1923, un gran giurì federale incriminò Carruth per aver usato la posta per frodare investitori per circa 7 milioni di dollari. Si è dichiarato colpevole e condannato a un anno nel penitenziario federale di Leavenworth, nel Kansas. Il giudice in carica ha paragonato Carruth a un "bandito".[2]

Nel settembre del 1918, Tom Dees, direttore della Hog Creek Oil Company, scoprì il petrolio su un terreno di proprietà di Joe Duke, e Desdemona si unì rapidamente alla lista delle boomtown del West. A quel tempo, il campo di Desdemona era forse il secondo più grande nella fascia petrolifera, e gli azionisti della Hog Creek Oil Company potevano vendere le loro azioni da 100$ a 10,250$ ciascuna.[1] Nonostante la nuova ricchezza, Desdemona era afflitta da problemi di igiene quando piogge persistenti inondavano le strade e traboccavano i pozzi di petrolio. L'influenza e la febbre tifoide hanno raggiunto proporzioni epidemiche.[3]

Mentre la maggior parte degli uomini di Desdemona lavorava nei campi petroliferi, la prostituzione prosperò al Lone Star Hotel di Main Street. All'apogeo del boom del petrolio, c'erano anche almeno quattro sale da gioco nella comunità.[2]

Per controllare l'illegalità, i residenti di Desdemona formarono la "Law and Order League". Il 20 novembre 1920, il fuoco distrusse la Rockdale Baptist Church, che poi fu saccheggiata da J. A. Kidd, i cittadini si schierarono contro l'elemento senza leggi. Nell'aprile del 1920, i Texas Rangers, che stavano pattugliando altre boomtown, tra cui Eastland, Ranger e Cisco, arrivarono a Desdemona. Gli agenti hanno arrestato circa 125 uomini ed espulso circa lo stesso numero di prostitute.[3]

Città fantasma[modifica | modifica wikitesto]

First Baptist Church

La produzione di petrolio è scesa da oltre sette milioni di barili nel 1919 a meno di tre milioni nel 1921. Il boom si è concluso con la stessa rapidità con cui è iniziato, e gran parte della popolazione più nuova ha abbandonato la comunità. Un altro incendio nel 1921 distrusse un intero isolato. Anche il Lone Star Hotel è stato bruciato. Con pochi residenti, Desdemona sciolse il suo governo municipale nel 1936, e l'area generale è stata governata dalla contea di Eastland. La scuola pubblica di Desdemona (gradi 1-12) fu costruita nel 1922, ampliata come progetto per la Works Progress Administration nel 1937 e chiusa a causa della mancanza di iscrizioni nel 1969.[3]

Nel 1976, novanta pozzi stavano ancora producendo petrolio o gas naturale nel campo di Desdemona, e una fabbrica della Mobil produceva butano. Nel 1980 e di nuovo nel 2000, la popolazione di Desdemona era di 180 abitanti. A partire dal 2013 tre imprese rimangono nella città.[1]

Residenti famosi[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c The Handbook of Texas Online: Desdemona, Texas, tshaonline.org. URL consultato il 28 marzo 2018.
  2. ^ a b Joe Grimshaw of Fort Worth, Texas, "Muddy Streets and Dirty Deeds: Crime & Punishment in Desdemona, a West Texas Oil Field Town", Annual meeting of West Texas Historical Association, Lubbock, Texas, April 3, 2009
  3. ^ a b c Desdemona, Texas: A Boom Town Ghost Town, texasescapes.com. URL consultato il 28 marzo 2018.
Texas Portale Texas: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Texas