Davide Anzaghi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Davide Anzaghi (Milano, 29 novembre 1936) è un compositore italiano

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziato alla musica dal padre Luigi Oreste, didatta e autore di pubblicazioni edite da Ricordi e Carisch, si è diplomato al Conservatorio G. Verdi di Milano. Ha studiato armonia e contrappunto sotto la guida di Ettore Pozzoli. Per alcuni anni ha tenuto recital come pianista.

All'attività compositiva perviene alla fine degli anni sessanta affermandosi in alcuni concorsi nazionali e internazionali, ottenendo il Primo Premio al Concorso Internazionale di Composizione orchestrale "Olivier Messiaen" - la cui giuria era presieduta dallo stesso Messiaen - per la composizione per grande orchestra dal titolo Ausa (1974, edizioni Suvini & Zerboni).

Nel 1994 fondò insieme ad un gruppo di artisti e sodali l'associazione interdisciplinare Novurgìa destinata alla promozione delle arti contemporanee. Dopo circa tredici anni continuativi di presidenza della Società Italiana di Musica Contemporanea (SIMC), ha rassegnato le dimissioni da tale carica nel 2016. Docente di composizione al Conservatorio G. Verdi di Milano per alcuni decenni fu anche membro del Consiglio di Amministrazione e del Consiglio Accademico dello stesso istituto.

Composizioni[modifica | modifica wikitesto]

Coro e orchestra[modifica | modifica wikitesto]

  1. Aur'ore per coro misto e orchestra

Composizioni con voce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Onirama per soprano e pianoforte

Musica da camera[modifica | modifica wikitesto]

  1. Aléna per 2 Fl., 2 Ob., 2 Cl., 2 Fg., 2 Cor.
  2. Alia per clarinetto basso in sib e pianoforte
  3. Apogèo per Fl., Cl., Vln., Vc. e Pf.
  4. Èlan per Fl., Ob., Cl., Fg., Perc., Vln., Vla., Vc., Cb.
  5. In-chiostro per 2 violini e viola
  6. Mitofanìa per Fl., Cl., Vln., Vc, Pf. e Perc.
  7. Oiseau triste per ottavino e pianoforte
  8. Rapsodia per 2 pianoforti
  9. Remota per Ott./Fl. in sol, Cl., Pf., Perc., Vla., Vc. e Cb.
  10. Ricrìo per ottetto di ottoni (4 Tr., 3 Tb. [opp. 3 Cr.] e Tuba
  11. Settimino per Cl., Fg., Cor., Pf., Vln., Vla. e Vc.
  12. Soavodìa per clarinetto e pianoforte
  13. Soliludio per Fl., Cl., Vln., Vc e Pf.
  14. Tornelli per oboe e pianoforte
  15. Tremes per viola e pianoforte

Orchestra[modifica | modifica wikitesto]

  1. Anco per orchestra da camera
  2. Ausa per grande orchestra
  3. Egophonie per orchestra da camera
  4. Ermosonìo per orchestra
  5. Limbàle per orchestra da camera
  6. Riturgìa per orchestra

Pianoforte solo[modifica | modifica wikitesto]

  1. Improvvisi (Due)
  2. Intermezzi (Due)
  3. Revenants
  4. Ritografia
  5. Segni e suoni
  6. Segni
  7. Sonata
  8. Variazioni su tema esoterico

Solista e orchestra o strumenti[modifica | modifica wikitesto]

  1. Concerto breve per clarinetto e archi
  2. Fluegelkonzert per pianoforte e orchestra

Strumento solo[modifica | modifica wikitesto]

  1. Airy per clarinetto
  2. Halpith per flauto
  3. Invenzione per chitarra
  4. Melopea rituale per oboe solo
  5. Pièce pour Guitare Sensible
  6. Schizzo per chitarra

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Renzo Cresti, Ragioni e sentimenti nelle musiche europee dall'inizio del Novecento a oggi, Lucca, LIM - Libreria Musicale Italiana, 2015, con un'ampia analisi critica inerente a Davide Anzaghi, pagg. 541-43, ISBN 978-88-7096-834-7

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  1. Davide Anzaghi
  2. Novurgìa
Controllo di autorità VIAF: (EN80045092 · LCCN: (ENn85243477 · SBN: IT\ICCU\CFIV\076993 · GND: (DE135227976
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie