Renzo Cresti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Renzo Cresti (Firenze, 1953) è un docente e critico musicale italiano.

È stato direttore dell'Istituto Superiore di Studi Musicali "Luigi Boccherini" di Lucca, dove insegna Storia della Musica[1]. Ha curato l'Enciclopedia italiana dei compositori contemporanei, scrivendo monografie su diverse figure del panorama compositivo novecentesco. Ha scritto - fra gli altri - su Luciano Berio, Sylvano Bussotti, Gaetano Giani Luporini, Niccolò Castiglioni, Aldo Clementi, Franco Donatoni, Giorgio Gaslini, Franco Margola. È Consulente del teatro del Giglio di Lucca. Nel 2012 ha pubblicato per la Libreria Musicale Italiana (LIM) l'imponente saggio[2] Richard Wagner. La poetica del puro umano, mentre nel 2015 è uscito - per la medesima Casa editrice - Ragioni e sentimenti nelle musiche europee dall’inizio del Novecento a oggi.[3]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Enciclopedia italiana dei compositori contemporanei, Pagano, Napoli 1999, tre volumi e dieci CD, ISBN 8887463077
  • L'arte innocente con Cdrom, Rugginenti, Milano, 2004
  • Firenze e la musica italiana del secondo Novecento, LoGisma, Firenze, 2004 (Menzione d'onore al Premio Firenze)
  • Gaetano Giani Luporini. Musica fra utopia e tradizione, LIM Antiqua, Lucca, 2005
  • I linguaggi delle arti e della musica. L'e(ste)tica della bellezza, Il Molo, Viareggio, 2007
  • Puccini e il Postmoderno, Edizioni dell'Erba, Fucecchio, 2007
  • Monografia su Matteo Segafreddo, Fucecchio, 2008
  • Richard Wagner. La poetica del puro umano, Libreria Musicale Italiana (LIM), 2012
  • Ragioni e sentimenti nelle musiche europee dall'inizio del Novecento a oggi, Libreria Musicale Italiana (LIM), 2015
  • Musica presente. Tendenze e compositori di oggi, Libreria Musicale Italiana (LIM), 2019

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cfr. Gregorio Moppi, Il talento visionario di Richard Wagner, La Repubblica, 15 aprile 2012, al link: https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/04/15/il-talento-visionario-di-richard-wagner.html
  2. ^ V. Gregorio Moppi, La Repubblica, cit.
  3. ^ Cfr. Gabriele Moroni, Renzo Cresti: ragioni e sentimenti, Musica, al link: http://www.rivistamusica.com/renzo-cresti-ragioni-e-sentimenti/; cfr. anche Corriere della sera-Roma, 22 gennaio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN71562172 · ISNI (EN0000 0001 0914 3794 · LCCN (ENn93012045 · GND (DE1042744572 · BNF (FRcb13592703r (data) · BAV ADV11553325 · WorldCat Identities (ENlccn-n93012045