David Haubenstock

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

David Christopher Haubenstock (Berlino, 3 dicembre 1966Saint-Germain-en-Laye, 5 luglio 1981) è stato un attore tedesco naturalizzato francese, figlio degli attori Romy Schneider e Harry Meyen.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

David nacque il 3 dicembre 1966 alle ore 9:06 all'ospedale Virchow di Berlino, figlio dell'attrice Romy Schneider e dell'attore e regista Harry Meyen.

Essendo figlio di due attori famosi David si è ritrovato fin da piccolo ad essere al centro dell'interesse dei giornalisti dell'epoca.

Nel 1975 i suoi genitori divorziarono e il 18 dicembre di quello stesso anno la madre Romy si risposò con Daniel Biasini. I rapporti tra David e il patrigno furono fin dall'inizio buoni e i due diventeranno ancora più legati in seguito alla morte del padre di David avvenuta nel 1979.

Affascinato dal mondo del cinema, David decise di intraprendere la carriera di attore una volta che fosse cresciuto. Nel 1980 recitò, non accreditato, in una breve scena del film La morte in diretta accanto alla madre.

Nel 1981 Romy e Daniel Biasini divorziarono e l'attrice iniziò una relazione con il produttore Laurent Pétin. Questo fu un duro colpo per il piccolo David, il quale non perdonò alla madre non solo di aver divorziato dall'uomo che considerava un secondo padre ma anche di essersi riaccompagnata troppo in fretta.

Nel maggio 1981 Romy Schneider viene ricoverata all'ospedale di Neuilly dove le viene asportato il rene destro a causa di un tumore. Il 24 giugno alla sua uscita dall'ospedale si riconcilia con il figlio David.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

La tomba di David e la madre Romy Schneider

Il 5 luglio 1981, mentre stava scavalcando il cancello della casa dei genitori di Daniel Biasini che egli considerava come dei nonni, David perse l'equilibrio e rimase infilzato. Morirà quella stessa sera all'ospedale tra atroci sofferenze. Aveva solo 14 anni.

Venne sepolto al cimitero di Saint-Germain-en-Laye il 7 luglio 1981.

Romy Schneider non si riprese mai più dal trauma, cadde in una profonda depressione ed iniziò anche a fare abbondante uso di alcolici. L'ultimo film dell'attrice, La signora è di passaggio sarà dedicato alla memoria di David.

Nel 1982, poco dopo la morte di Romy Schneider, l'attore Alain Delon intervenne affinché il piccolo David venisse sepolto nella stessa tomba di Romy a Boissy-sans-Avoir.[1]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

La morte in diretta (La mort en direct) (1980) (non accreditato)

Aiuto regista[modifica | modifica wikitesto]

La morte in diretta (La mort en direct) (1980) (non accreditato)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Alain Delon, Adieu ma puppelé, in Paris Match, #1724, 11 giugno 1982. URL consultato il 24 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 16 giugno 2010).
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie