Dave Mirra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dave Mirra
Dave Mirra 2010-08-21 001.jpg
Nome David Michael Mirra
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 175 cm
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità BMX
Statistiche aggiornate al 3 febbraio 2016

David Michael Mirra (Chittenango, 4 aprile 1974Greenville, 4 febbraio 2016) è stato un pilota di rally e BMXer statunitense.

Mirra è stato detentore del record di maggior numero di medaglie vinte agli X Games, prima di essere stato superato da Bob Burnquist nel 2013. È stato medagliato ad ogni X Games a cui abbia partecipato, dal 1995 al 2009, con l'eccezione del 2006.[1] È riconosciuto come specialista della vert ramp e come park rider. Ha utilizzato le Haro Bikes – da cui è stato poi sponsorizzato – finché non ha creato la propria linea di biciclette. È stato anche membro del team che nel 2014 ha vinto la Race Across America nella categoria Quattro uomini (Under 50).[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Chittenango, si è laureato alla California State Polytechnic University (Cal Poly Pomona).[3] Negli anni novanta, suo fratello Tim si è trasferito a Greenville – in Carolina del Nord – e Dave lo ha seguito poco dopo.[1] Anche Ryan Nyquist, altro BMXer, si è spostato a Greenville ed è diventato rapidamente amico di Mirra. Col tempo, Greenville è diventata casa di molti BMXer, tanto da guadagnarsi il nomignolo di Protown all'interno della comunità.[4]

Dal matrimonio con Lauren, gli nacquero due figlie.[1] Il 4 febbraio 2016, Mirra è morto in quello che sembra un colpo di pistola auto-inflitto.[5] Allen Thomas, sindaco di Greenville, lo ha ricordato come «un grande amico ed un meraviglioso essere umano».[6] Aveva 41 anni.[1][7]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Diventato professionista nel 1992, ha vinto 24 medaglie agli X Games, di cui 14 d'oro: ha detenuto il record per il maggior numero di medaglie conquistate fino al 2013, quando è stato battuto da Bob Burnquist.[8] Nel 2005, Mirra ha vinto il Best Male Action Sports Athlete ESPY Award.[9] Dal 2014, ha focalizzato la sua attenzione sulle competizioni Ironman e triathlon.[8]

Al di fuori dell'attività sportiva, ha condotto per due stagioni il programma di MTV Real World/Road Rules Challenge. Inoltre, ha avuto due videogiochi dedicati: Dave Mirra Freestyle BMX e Dave Mirra Freestyle BMX 2. È stato anche incluso nel videogioco Colin McRae: Dirt 2. Ha pubblicato il libro fotografico Mirra Images, oltre ad essere stato ospite al Late Show with David Letterman e al Today Show.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Dave Mirra dead, reflector.com. URL consultato il 5 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 6 febbraio 2016).
  2. ^ (EN) The Legends of the Road, raceacrossamerica.org. URL consultato il 5 febbraio 2016.
  3. ^ (EN) Alumni & Post-Grads, colleges.niche.com. URL consultato il 5 febbraio 2016.
  4. ^ (EN) Ams Take Over Pro Town, USA for Gatorade Free Flow Tour, allisports.com. URL consultato il 5 febbraio 2016.
  5. ^ (EN) The BMX Legend, Dave Mirra (41) Dies, 8c.co.za. URL consultato il 21 giugno 2016.
  6. ^ (EN) X Games icon Dave Mirra dead at 41 of apparent suicide in Greenville, North Carolina, espn.go.com. URL consultato il 5 febbraio 2016.
  7. ^ (EN) Dave Mirra, BMX icon, found dead in North Carolina, abc7.com. URL consultato il 5 febbraio 2016.
  8. ^ a b (EN) BMX and X Games star Dave Mirra dies at 41 in apparent suicide, latimes.com. URL consultato il 5 febbraio 2016.
  9. ^ (EN) Dave Mirra Takes Home ESPY for Best Male Action Sports Athlete of the Year 07-15-05, bmx.transworld.net. URL consultato il 5 febbraio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN54348202 · LCCN: (ENn2002095565 · ISNI: (EN0000 0001 1444 4073 · BNF: (FRcb14042964r (data)