Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Datong

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Datong
città-prefettura
大同 (Dàtóng)
Datong – Veduta
Localizzazione
StatoCina Cina
ProvinciaShanxi
Territorio
Coordinate40°05′N 113°18′E / 40.083333°N 113.3°E40.083333; 113.3 (Datong)Coordinate: 40°05′N 113°18′E / 40.083333°N 113.3°E40.083333; 113.3 (Datong)
Altitudine1 042 m s.l.m.
Superficie14 176 km²
Abitanti3 318 057 (2010)
Densità234,06 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale037000
Prefisso+86 (0)352
Fuso orarioUTC+8
Codice UNS14 02
Targa晋B
Cartografia
Mappa di localizzazione: Cina
Datong
Datong
Datong – Mappa
Sito istituzionale

Datong (Cinese: 大同, pinyin: Dàtóng) è una città della provincia dello Shanxi in Cina. La sua popolazione stimata è di 3.318.057 di abitanti (Censimento del 2010).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Una delle statue delle grotte di Yungang Shiku

La città fu fondata durante la Dinastia Han, intorno al 200 a.C. Per la sua posizione, posta in mezzo a due rami della Grande Muraglia, Datong fu un posto chiave per frenare le invasioni dei popoli barbari procedenti dal Nord. Ad ogni modo, la città cadde proprio per mano di uno di questi popoli nell'anno 386, i Tuoba o Tabgach, che fondarono la dinastía Wei del Nord. La città fu la capitale di questa dinastia fino al 495. Il ruolo di città di frontiera gli fu dato nuovamente da Chinguis Jan, che la conquistò nel anno 1211.

La dinastia Wei costruì vicino alla città delle grotte destinate al culto buddhista. Le 53 grotte di Yungang Shiku (云岗石窟 yún gǎng shí kù)si costruirono fra il 460 e il 525 e contengono più di 50.000 sculture, che hanno fatto della città una nota meta turistica.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Suddivisioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN148493015 · GND (DE4329220-3
Cina Portale Cina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cina