Dash Berlin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dash Berlin
Dash Berlin.jpg
Jeffrey Sutorius in concerto nell'ottobre 2010
NazionalitàPaesi Bassi Paesi Bassi
GenereTrance
Periodo di attività musicale2006 – in attività
EtichettaArmada Music, Aropa Records, Revealed Recordings
Album pubblicati4
Studio3
Raccolte2
Sito ufficiale

Dash Berlin è un progetto musicale olandese, di genere Trance[1], condotto dal DJ e produttore Jeffrey Sutorius, dal 2006 al 2018 come frontman e live performer e dal giugno 2019 come solista.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Dalla nascita a L'Aia nel 2006 fino al giugno 2019, il progetto era partecipato, nella parte di produzione e management, anche da Eelke Kalberg e Sebastiaan Molijn, ideatori del progetto stesso. I due, già conosciuti come Pronti & Kalmani e Dimorphic[2], sono stati per più di dieci anni alcuni dei grandi rappresentanti della scena dance internazionale, vincendo numerosi dischi di platino grazie ai loro famosi progetti Alice DeeJay, Vengaboys e Candee Jay[3].

Jeffrey Sutorius nacqe l'8 novembre 1979 a L'Aia, nei Paesi Bassi. Durante la frequentazione delle scuole superiori, divenne un grande fan della musica elettronica e nella tarda adolescenza riuscì a trovare un impiego in un negozio di dischi della città natale, diventando un fan e un collezionista di vinili di musica trance. Trovò l'ispirazione per produrre le sue prime tracce in pionieri del genere, come Sven Väth, Sander Kleinenberg e Oliver Lieb, cominciando poi a esibirsi nella scena underground musicale olandese, popolata dalla musica trance, jumpstyle e hardstyle. Dopo l'incontro con Kalberg e Molijn, il progetto musicale, chiamato "Dash Berlin" dai tre componenti, prese vita[4].

Durante il 2018 Kalberg e Molijn decisero di estromettere Sutorius dal gruppo e per impedirgli di utilizzare il nome "Dash Berlin" registrarono il marchio[5][6]. Sutorius successivamente riprese la produzione musicale da solista, col proprio nome e una propria etichetta, la BODYWRMR.

Il 21 giugno 2019, il management del gruppo ha annunciato la dipartita di Kalberg e Molijn, lasciando i diritti di marchio e produzione al solo Sutorius.[7][8]

DJ 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017
Dash Berlin 15[9] 8[10] 7[11] 10[12] 14[13] 15[14] 17[15] 20[16]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il noto DJ e produttore Armin Van Buuren contribuirà alla loro popolarità inserendo tra le tracce della compilation "Universal Religion Chapter 3" del 2008, il "dub mix" del singolo di debutto dei Dash Berlin, "Till the sky falls down".

The New Daylight (2009)[modifica | modifica wikitesto]

In seguito al grande successo ottenuto, nel 2009 Armin Van Buuren ha messo sotto contratto i Dash Berlin con la casa discografica Armada, che pubblicherà l'album di debutto "The New Daylight" contenente il "vocal mix" della sopraccitata "Till the sky falls down", "Never cry again", "Janeiro" in collaborazione con Solid Sessions, "Waiting", in collaborazione con Emma Hewitt e la celeberrima "Man on the run", composta insieme a Cerf, Mitiska & Jaren. Seguirà un tour in Australia per il 2010. Il disco è stato pubblicato il 5 ottobre 2009.

  1. Till the Sky Falls Down 5:57
  2. Man on the Run 6:24
  3. Wired (feat. Susana) 6:30
  4. Waiting (feat. Emma Hewitt) 9:29
  5. Never Cry Again 6:29
  6. To Be the One (feat. Idaho) 6:53
  7. End of Silence 5:09
  8. The Night Time 6:10
  9. Renegade (feat. DJ Remy) 4:22
  10. Janeiro 6:52
  11. Feel U Here 6:38
  12. The New Daylight 5:42
  13. Surround Me 4:07
  14. Believe In You (feat. Sarah Howells) 4:39

Il 2010 è l'anno della consacrazione dei Dash Berlin: viene pubblicata la loro prima compilation: "United Destination". Nello stesso tempo, i Dash Berlin irrompono sulla scena del remix mondiale, con tracce come "A&E" del gruppo britannico Morning Parade e "Peace" dei Depeche Mode. Il risultato più importante dell'anno arriva con la classifica di Dj Mag del 2010, dove raggiungono, all'esordio, la 15esima posizione.

L'anno successivo rientrano nella Top 10 della classifica 2011 di Dj Mag, centrando l'ottava posizione[17].

#musicislife (2012)[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 marzo 2012, tramite il suo profilo Facebook, Dash Berlin annuncia il suo nuovo album, che vedrà la luce nel giro di sei settimane. Nel corso del suo tour in giro per il mondo, facendo tappa dagli Stati Uniti all'Europa, suona uno dei brani, compreso poi nel nuovo album: il singolo si chiama Go it Alone e vede la partecipazione di Sarah Howells. Nei giorni seguenti, sempre tramite Facebook annuncia, sempre per il suo album, la presenza e partecipazione del Dj di origine Cinese, Shogun. Il 21 marzo, presenta così il titolo del nuovo album: Music is life, uscito il 27 aprile.

L'album vedrà anche la presenza della cantante Australiana, Emma Hewitt: notizia data da Armin Van Buuren, durante il concerto proprio di Dash Berlin a Miami del 25 marzo, dell'ASOT 550, dove lo stesso Van Buuren annuncia il featuring con Emma.

A due settimane dal lancio, viene così annunciata la tracklist ufficiale:

  1. "Better Half Of Me" (featuring Jonathan Mendelsohn) 6:51
  2. "Disarm Yourself" (featuring Emma Hewitt) 6:30
  3. "Silence In Your Heart" (featuring Chris Madin) 3:18
  4. "Apollo Road" (with ATB) 6:55
  5. "Go It Alone" (featuring Sarah Howells) 4:40
  6. "Like Spinning Plates" (featuring Emma Hewitt) 6:33
  7. "When You Were Around" (featuring Kate Walsh) 5:24
  8. "Fool For Life" (featuring Chris Madin) 5:24
  9. "Callisto" (featuring Shogun) 4:50
  10. "World Falls Apart" (featuring Jonathan Mendelsohn) 5:25
  11. "Surrender" (featuring Shanokee) 4:36
  12. "Aviation" (featuring Hoyaa) 5:06
  13. "Man On The Skyfire" (featuring Cerf, Mitiska & Jaren vs Shogun ) 4:42

Il 23 agosto 2013 rilascia la deluxe edition dell'album, dove spuntano due brani inediti: Steal You Away (feat. Jonathan Mendelsohn) e Jar of Hearts (feat. Christina Novelli). E qui Dash Berlin rimane nella top 10 dei dj migliori al mondo, centrando la decima posizione.

We Are (Part 1) (2014)[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 agosto 2014 rilascia la prima parte dell'album "We Are".

  1. "Here Tonight" (featuring Jay Cosmic, Collin McLoughlin) 4:02
  2. "Underneath the Sky" (featuring Rigby) 4:06
  3. "Never Let You Go" (featuring John Dahlbäck, Bully Songs) 4:18
  4. "People of the Night" (featuring Disfunktion, Chris Arnott) 4:02
  5. "Somehow" (featuring 3LAU, Bright Lights) 3:42
  6. "Earth Meets Water" (featuring Rigby) 3:09
  7. "Leave it All Behind" (featuring Syzz, Adam Jensen) 3:56
  8. "Shelter" (featuring Roxanne Emery) 2:50

We Are (Part 2) (2017)[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 marzo 2017 rilascia la seconda parte dell'album "We Are".

  1. "With You" (featuring Matt Simons) 3:08
  2. "Gold" (featuring Dbstf, Jake Reese, Waka Flocka) 3:29
  3. "Heaven" (featuring Do) 3:18
  4. "Without The Sun" (featuring Luca Perra) 3:02
  5. "Save Myself" (featuring Dbstf, Josie Nelson) 3:15
  6. "Coming Home" (featuring Bo Bruce) 3:14
  7. "Yesterday Is Gone" (featuring DubVision, Jonny Rose) 2:52
  8. "Listen To Your Heart" (featuring Christina Novelli) 3:14
  9. "This Is Who We Are" (featuring Syzz) 3:07
  10. "I Take Care" (featuring BCX) 2:53

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

  • 2009 "The New Daylight" (Armada)
  • 2010 "The New Daylight: The Remixes" (Armada)
  • 2012 "#musicislife" (Armada)
  • 2013 "#musicislife (#deluxe)"
  • 2014 "We Are (Part 1)"
  • 2017 "We Are (Part 2)"

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010 "United Destination 2010"
  • 2011 "United Destination 2011"
  • 2012 "United Destination 2012"

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2007 Dash Berlin - "Till The Sky Falls Down"
  • 2009 Dash Berlin Feat. Emma Hewitt - "Waiting"
  • 2009 Dash Berlin Feat. Idaho - "To Be The One"
  • 2009 Dash Berlin Feat. Rowald Steyn & Nina Deli - "End Of Silence"
  • 2009 Dash Berlin Feat. Sarah Howells & Secede - "Believe In You"
  • 2009 Dash Berlin Feat. Susana - "Wired"
  • 2009 Dash Berlin With Cerf & Mitiska & Jaren - "Man On The Run"
  • 2010 Dash Berlin - "Never Cry Again"
  • 2010 Dash Berlin Feat. Solid Sessions - "Janeiro"
  • 2011 ATB & Dash Berlin - "Apollo Road"
  • 2011 Dash Berlin - "Earth Hour"
  • 2011 Dash Berlin Feat. Emma Hewitt - "Disarm Yourself"
  • 2011 Dash Berlin Feat. Jonathan Mendelsohn - "Better Half Of Me"
  • 2011 Dash Berlin Feat. Jonathan Mendelsohn - "World Falls Apart"
  • 2012 Dash Berlin Featuring Sarah Howells - "Go It Alone"
  • 2012 Dash Berlin Featuring Band of Horses - "The Funeral"
  • 2012 Dash Berlin Featuring Tupac - "California Love" (Remix)
  • 2012 Dash Berlin Featuring Chris Madin - "Silence in Your Heart"
  • 2012 Dash Berlin Featuring Emma Hewitt - "Like Spinning Plates"
  • 2012 Dash Berlin Featuring Kate Walsh - "When You Were Around"
  • 2013 Dash Berlin Featuring Chris Madin - "Fool for Life"
  • 2013 Dash Berlin With Alexander Popov Featuring Jonathan Mendelsohn - "Steal You Away"
  • 2013 Dash Berlin Featuring Christina Novelli - "Jar of Hearts"
  • 2014 Dash Berlin Featuring Carita La Nina - "Dragonfly"
  • 2014 Dash Berlin Featuring Rigby - "Earth Meets Water"
  • 2014 Dash Berlin With Jay Cosmic Featuring Collin McLoughlin - "Here Tonight"
  • 2014 Dash Berlin With 3LAU Featuring Bright Lights - "Somehow"
  • 2014 Dash Berlin Featuring Roxanne Emery - "Shelter"
  • 2015 Dash Berlin With John Dahlbäck Featuring BullySongs - "Never Let You Go"
  • 2015 Dash Berlin With Syzz - "This Is Who We Are"
  • 2015 Dash Berlin Featuring Christon - "Underneath the Sky"
  • 2015 Dash Berlin With DubVision Featuring Jonny Rose - "Yesterday Is Gone"
  • 2015 Dash Berlin vs. Clément Bcx - "I Take Care"
  • 2016 Dash Berlin With DBSTF Featuring Jake Reese, Waka Flocka and DJ Whoo Kid - "Gold"
  • 2016 Dash Berlin With Luca Perra - "Without the Sun"
  • 2016 Dash Berlin Featuring Do - "Heaven"
  • 2017 Dash Berlin Featuring Christina Novelli - "Listen to Your Heart"
  • 2018 Dash Berlin with DBSTF featuring Josie Nelson - "Save Myself"
  • 2019 Dash Berlin featuring Jonathan Mendelsohn - "Locked Out of Heaven"
  • 2020: Wild At Heart
  • 2020: New Dawn (feat. Haliene)
  • 2020: Lighting The Bridge (feat. Roxanne Emery)
  • 2020: Keep Me Close (con Timmo Hendriks)
  • 2020: See In The Dark (feat. Gid Sedgwick)
  • 2020: No Regrets (con Jordan Grace)

Remix[modifica | modifica wikitesto]

  • 2008 Cerf, Mitiska & Jaren - "You Never Said" (Dash Berlin Remix)
  • 2009 Dash Berlin Feat. Emma Hewitt - "Waiting" (Dash Berlin 4AM Mix)
  • 2009 Dash Berlin con Cerf, Mitiska & Jaren - "Man On The Run" (Dash Berlin 4AM Remix)
  • 2009 Depeche Mode - "Peace" (Dash Berlin Remix)
  • 2009 Medina - "You & I" (Dash Berlin Remix)
  • 2010 Armin van Buuren vs. Sophie Ellis-Bextor - "Not Giving Up On Love" (Dash Berlin 4AM Mix)
  • 2010 Dash Berlin Feat. Susana - "Wired" (Dash Berlin 4AM Mix)
  • 2011 Dash Berlin Feat. Emma Hewitt - Disarm Yourself (Dash Berlin 4AM Mix)
  • 2011 Filo & Peri Feat. Audrey Gallagher – This Night (Dash Berlin Remix)
  • 2011 First State Feat. Sarah Howells - "Reverie" (Dash Berlin Remix)
  • 2011 Morning Parade - "A&E" (Dash Berlin Remix)
  • 2011 Lange presents Firewall - "Touched" (Dash Berlin, 'Sense Of Touch' Remix)
  • 2011 Dash Berlin - Till The Sky Falls Down (Dash Berlin 4AM Mix)
  • 2020: Sam Feldt feat. Sigma & Gia Koka - 2 Hearts (Dash Berlin Remix)
  • 2020: Nicky Romero - Stay (Dash Berlin Remix)
  • 2020: Steve Aoki - Closer To God (Dash Berlin Remix)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dash Berlin produce musica Trance, su djmag.com. URL consultato il 22 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 26 novembre 2011).
  2. ^ Pronti & Kalmani, su Discogs.
  3. ^ Successo degli Alice Deejay, su lastfm.it. URL consultato il 23 novembre 2011.
  4. ^ La passione per la musica trance, su djtunes.com. URL consultato il 23 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2012).
  5. ^ Dash Berlin non potrà più essere Dash Berlin, su djmagitalia.com.
  6. ^ Il frontman dei Dash Berlin cancellato dalla storia dei Dash Berlin, su djmagitalia.com.
  7. ^ (EN) David Klemow, Jeffrey Sutorius makes amends with former Dash Berlin counterparts, assumes solo control of the project, su Dancing Astronaut, 21 giugno 2019. URL consultato il 22 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2019).
  8. ^ (EN) Matthew Meadow, Dash Berlin puts out official press statement ending their feud, su Your EDM, 21 giugno 2019. URL consultato il 22 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2019).
  9. ^ Top 100 DJs, su djmag.com. URL consultato il 31 maggio 2015.
  10. ^ Top 100 DJs, su djmag.com. URL consultato il 31 maggio 2015.
  11. ^ Top 100 DJs, su djmag.com. URL consultato il 31 maggio 2015.
  12. ^ Top 100 DJs, su djmag.com. URL consultato il 31 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 24 giugno 2015).
  13. ^ Top 100 DJs, su djmag.com. URL consultato il 31 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 2 giugno 2015).
  14. ^ Top 100 DJs, in DJMag.com. URL consultato il 10 febbraio 2018.
  15. ^ Top 100 DJs, in DJMag.com. URL consultato il 10 febbraio 2018.
  16. ^ Top 100 DJs, in DJMag.com. URL consultato il 10 febbraio 2018.
  17. ^ Dash Berlin all'ottava posizione, su djmag.com. URL consultato il 23 novembre 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàEuropeana agent/base/25554
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica