Daniele Raco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Daniele Raco (Savona, 18 luglio 1972) è un cabarettista, attore, wrestler e drammaturgo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Savona nel 1972, lavora come comico e autore nel mondo del cabaret italiano, con più di quindici anni d'attività, esibizioni dal vivo e cinque spettacoli da solista. Artista poliedrico, la sua carriera lo ha visto dividersi tra cinema, televisione, radio ed editoria. Nel 1995 arriva in finale al Festival Nazionale del Cabaret . Da allora, inizia a collaborare con format televisivi quali Ci vediamo su RAI UNO, Mai dire domenica, Comedy Club e Zelig. A livello teatrale, ha fondato la Stand up comedy co. Marx bros. ed è stato autore e interprete in diversi spettacoli.

Kombat Komedian[modifica | modifica wikitesto]

Da sempre appassionato di wrestling, Raco collabora, come lottatore, con la federazione italiana ICW (Italian Championship Wrestling) con il personaggio di Kombat Komedian.[1] Alle sue vicende legate all'esordio sul ring è ispirato il docufilm Kombat Komedian - Da comico a wrestler in 300 giorni, realizzato dallo stesso Raco e, al momento, pubblicato a puntate su YouTube.

Spettacoli da solista[modifica | modifica wikitesto]

  • Sogni di cellulite, ovvero: coito ergo sum
  • Suocere... a fuoco lento
  • Un trauma che si chiama desiderio
  • The Raco Horror Picture Show
  • USA e getta

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Helzapoppin autore e attore
  • Quello che dirò sarà usato contro di me autore
  • P...rovinati coautore e attore
  • Rido quindi sono coautore e attore
  • ...e i ciccioni stanno a guardare autore e attore
  • Apocalypse Wow coautore e attore
  • Palco doppio palco (2014, Comedy Central)

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

  • Invaxon - Alieni in Liguria
  • Capitan Basilico
  • L'inizio dalla fine
  • Capitan Basilico 2
  • La sedia della fortuna (di Carlo Mazzacurati)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kombat Komedian, su facebook.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su danieleraco.it. URL consultato il 7 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2018).