Cryptomeria japonica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Cryptomeria)
bussola Disambiguazione – "Cryptomeria" rimanda qui. Se stai cercando l'omonimo cifrario a blocchi, vedi C2 (cifrario).
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cryptomeria
Cryptomeria japonica-02.jpg
Bosco di Cryptomeria japonica
Stato di conservazione
Status iucn2.3 NT it.svg
Basso rischio (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Pinophyta
Classe Pinopsida
Ordine Pinales
Famiglia Cupressaceae
Genere Cryptomeria
Specie C. japonica
Nomenclatura binomiale
Cryptomeria japonica
(Thunb. ex L.f.) D.Don, 1841

Cryptomeria japonica (Thunb. ex L.f.) D.Don, 1841 è una pianta della famiglia Cupressaceae (da alcuni autori inserito nelle Taxodiaceae), originaria dell'Asia. È l'unica specie nota del genere Cryptomeria[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Coni e semi

Si presenta come albero sempreverde di grandi dimensioni fino a 40 m d'altezza, con il fusto diritto e scarsamente rastremato, con la corteccia di colore rosso-brunastro; la chioma è piuttosto densa con foglie lesiniformi lunghe circa 20 mm, disposte a spirale sui rametti, di colore verde chiaro, persistenti per 4-5 anni, microsporofilli riuniti in amenti, macrosporofilli riuniti in un cono tondeggiante; i frutti sono piccoli strobili di forma globosa, dotati di scaglie spinose all'apice e contenenti piccoli semi che ricordano quelli del cipresso.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Originaria della Cina sud-orientale e del Giappone, importata in Europa già dalla seconda metà dell'Ottocento, pianta molto rustica in ogni zona d'Italia, nota col nome di "crittomeria", "criptomeria" o anche "cedro rosso del Giappone", trova le condizioni ideali nel Lauretum e nel Castanetum caldo, nelle stazioni fertili con buona umidità e abbondanti precipitazioni

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere Cryptomeria D. Don 1838 comprende una sola specie con 2 varietà:

  • Cryptomeria japonica (Thunb. ex L.f.) D. Don
    • Cryptomeria japonica var. sinensis Miq. in Siebold & Zuccarini
    • Cryptomeria japonica var. japonica Miq.

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

La moltiplicazione avviene facilmente sia con la semina primaverile, che per via agamica a fine estate per talea, si utilizzano per il trapianto soggetti di 4-5 anni con circa 4000-4500 piante/ha.

Nell'arboricoltura da legno viene governata grazie al rapido sviluppo vegetativo, a fustaia con cicli di 35-40 anni o a ceduo indifferentemente, fornendo un ottimo legname, richiede terreno fertile, sciolto e profondo, non calcareo, con elevata umidità ambientale e stagione calda mitigata da frequenti precipitazioni, è una pianta che si adatta a qualunque esposizione dal pieno sole all'ombra e si presta pertanto ad impianti molto densi.

Avversità[modifica | modifica wikitesto]

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Legname[modifica | modifica wikitesto]

Sezione del tronco.

Le piante appartenenti al genere Cryptomeria forniscono essenze legnose volgarmente e commercialmente denominate cedro (o cedro rosso). A seconda della specie, si parla di cedro rosso giapponese per la Cryptomeria japonica e di cedro cinese per la Cryptomeria japonica var. sinensis.

Il legno profumato, leggero (p. sp. 0,40 da secco), di colore rosa-rossastro, tenero, omogeneo e molto durevole, resistente ai marciumi e ai processi di decomposizione, viene utilizzato per la fabbricazione di mobili, e in Giappone per le costruzioni in legno, e per pannelli divisori all'interno delle abitazioni


Caratteristiche del legno:

  • Peso specifico: 350-400 kg/m3
  • Aspetto: alburno bianco, durame rosso. Tessitura fine. Presenza fitta di nodi scuri prevalentemente sani.
  • Stabilità: elevata
  • Durezza: bassa
  • Durabilità: molto elevata
  • Lavorabilità: molto buona
  • Utilizzo in Italia: realizzazione di scatole in legno, interni di mobili, umidificatori per sigari
  • Utilizzo nel mondo: legno da costruzione (Giappone), pareti divisorie (Giappone), recinzioni (USA)
  • Note: Odore caratteristico. Fortemente resistente all'attacco di muffe.

Uso ornamentale[modifica | modifica wikitesto]

Viene coltivata come pianta ornamentale per decorare aiuole erbose, grazie anche alla proprietà di mutare il colore delle foglie nella stagione invernale, virando verso sfumature rosso-ruggine o bronzato, le cultivar nane vengono impiegate per giardini rocciosi o in vaso sui terrazzi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Cryptomeria japonica su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2015.2, IUCN, 2015.
  2. ^ (EN) Cryptomeria japonica in The Plant List. URL consultato il 21 maggio 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica