Cophylinae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cophylinae
Cophyla occultans.jpg
Cophyla occultans
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Amphibia
Sottoclasse Lissamphibia
Ordine Anura
Famiglia Microhylidae
Sottofamiglia Cophylinae
Cope, 1889
Generi
  • vedi testo

Le Cofiline (Cophylinae Cope, 1889) sono una sottofamiglia di rane della famiglia Microhylidae, endemiche del Madagascar.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

La sottofamiglia comprende specie sia terricole che fossorie che arboricole; tale differenza di comportamento è probabilmente il frutto di multipli adattamenti, occorsi in differenti momenti della storia evolutiva della sottofamiglia.[1].

Lo sviluppo larvale dei Cophylinae differisce da quello della maggior parte dei microilidi. I loro girini si sviluppano in raccolte di acqua all'interno di buchi degli alberi (fitotelmi) o di nidi schiumosi o gelatinosi deposti sul terreno, e completano il loro sviluppo nutrendosi esclusivamente del tuorlo delle uova[2].

La maggior parte dei Cophylinae hanno dei canti di richiamo molto semplici, consistenti in una singola nota melodiosa, ripetuta ad intervalli regolari, per parecchi minuti.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Analisi di genetica molecolare indicano che Scaphiophryninae e Cophylinae formano un clade endemico del Madagascar, mentre le Dyscophinae appartengono ad una linea evolutiva separata, imparentata con i microilidi dell'Asia[3].

La sottofamiglia Cophylynae comprende i seguenti generi[4]:

  • Anilany Scherz, Vences, Rakotoarison, Andreone, Köhler, Glaw, and Crottini, 2016 (1 sp.)
  • Anodonthyla Müller, 1892 (12 sp.)
  • Cophyla Boettger, 1880 (21 sp.)
  • Madecassophryne Guibé, 1974 (1 sp.)
  • Mini Scherz, Hutter, Rakotoarison, Riemann, Rödel, Ndriantsoa, Glos, Roberts, Crottini, Vences, and Glaw, 2019 (3 sp.)
  • Plethodontohyla Boulenger, 1882 (11 sp.)
  • Rhombophryne Boettger, 1880 (19 sp.)
  • Stumpffia Boettger, 1881 (41 sp.)

Alcune specie[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andreone F, Vences M, Vieites DR, Glaw F, Meyer M, Recurrent ecological adaptations revealed through a molecular analysis of the secretive cophyline frogs of Madagascar, in Molecular Phylogenetics and Evolution 2005; 34: 315-322.
  2. ^ Blommers-Schlösser RMA, Observations on the larval development of some Malagasy frogs, with notes on their ecology and biology (Anura: Dyscophinae, Scaphiophryninae and Cophylinae), in Beaufortia 1975; 24: 7-26.
  3. ^ Van der Meijden A, Vences M, Hoegg S, Boistel R, Channing A, Meyer A, Nuclear gene phylogeny of narrow-mouthed toads (Family: Microhylidae) and a discussion of competing hypotheses concerning their biogeographical origins, in Molecular Phylogenetics and Evolution 2007; 44: 1017-1030.
  4. ^ (EN) Frost D.R. et al., Cophylinae Cope, 1889, New York, American Museum of Natural History, 2014, Amphibian Species of the World: an Online Reference. Version 6.0. URL consultato il 22 agosto 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Glaw F. and Vences M., Amphibians and Reptiles of Madagascar 3rd edition, Köln, M. Vences and F. Glaw Verlags GbR., 2007.
  • Glaw F., Vences M., Amphibians (PDF), in The Natural History of Madagascar, Chicago, The University of Chicago Press, 2003, pp.883-898.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]