Complesso archeologico di Pranu Muttedu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pranu Muttedu
Sardinien Goni Pranu Muttedu 01.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
ComuneGoni-Stemma.png Goni
Altitudine540 m s.l.m.
Dimensioni
Superficie200 000 
Amministrazione
Sito webwww.pranumuttedu.com
Mappa di localizzazione
Coordinate: 39°42′10.29″N 8°59′59.58″E / 39.702857°N 8.999884°E39.702857; 8.999884

Il complesso archeologico di Pranu Muttedu è una delle più importanti aree funerarie della Sardegna prenuragica ed è situato nei pressi di Goni, piccolo centro abitato nella provincia del Sud Sardegna. L'area del parco ha un'estensione di circa 200.000 metri quadrati. Il complesso presenta un'alta concentrazione di menhir e megaliti circa sessanta (solo seconda al vasto complesso di "Biru 'e Concas" di Sorgono, dove sono stati censiti circa 200 menhir) variamente distribuiti in coppie, allineamenti o gruppi.

Nell'area è inoltre presente una necropoli ipogeica a domus de janas con tre circoli tombali.

Il complesso è stato oggetto di scavo da parte di Enrico Atzeni, in più riprese a partire dal 1980.

In una delle più diffuse guide sulla Sardegna è definita "la Stonehenge sarda"[1], benché possa comunque essere considerata più antica della Stonehenge inglese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Antonio Maccioni - Gianmichele Lisai, Il giro della Sardegna in 501 luoghi, Newton Compton editori, Roma 2017, p. 32. Cfr. Salvatore Tola, La magia di un'isola sempre sorprendente, in ‹‹La Nuova Sardegna››, 25 maggio 2018

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G. Lilliu, La civiltà dei Sardi dal paleolitico all'età dei nuraghi, Torino, Nuova ERI, 1988;
  • E. Atzeni-D. Cocco, Nota sulla necropoli megalitica di Pranu Mutteddu-Goni, in La Cultura di Ozieri. Problematiche e nuove acquisizioni, Ozieri, Il Torchietto, 1989, pp. 201–216.
  • G. Lisai - A. Maccioni, Il giro della Sardegna in 501 luoghi, Newton Compton editori, Roma 2017;
  • Goni, Menhir e sepolture megalitiche di Pranu Mutteddu, su sardegnacultura.it. URL consultato il 12 novembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]