Cirrhilabrus naokoae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Cirrhilabrus naokoae
Cirrhilabrus naokoae.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Labroidei
Famiglia Labridae
Genere Cirrhilabrus
Specie C. naokoae
Nomenclatura binomiale
Cirrhilabrus naokoae
Randall & Tanaka, 2009

Cirrhilabrus naokoae Randall & Tanaka, 2009 è un pesce d'acqua salata appartenente alla famiglia Labridae[1] che proviene dall'oceano Indiano dell'ovest. Il primo esemplare noto proveniva da un negozio di acquari di Miyazaki, dove era stato ritenuto un maschio di Cirrhilabrus joanallenae[2].

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome naokoe deriva da Naoko, il nome della moglie del secondo autore, Hiroyuki Tanaka[3].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Presenta un corpo compresso lateralmente, allungato e con la testa dal profilo appuntito. Il dorso è rosso, mentre il ventre è bianco e a separare le due aree c'è un'ampia fascia orizzontale gialla. La lunghezza massima registrata è di 6 cm[4]. La pinna caudale ha il margine arrotondato ed è nera o grigiastra, mentre le pinne pelviche sono molto ampie e nere. La pinna dorsale ha i primi raggi più allungati, ma essi non formano filamenti; questa caratteristica insieme alla fascia gialla lo distingue dal simile Cirrhilabrus joanallenae[5]. la pinna anale è più corta, rossastra e bordata di azzurro.

Può essere confuso anche con Cirrhilabrus morrisoni e Cirrhilabrus rubriventralis[3].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Proviene dalle barriere coralline dell'ovest dell'oceano Indiano; è stato trovato in Indonesia e Sumatra[4]. Nuota tra i 10 e i 20 m di profondità.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Sconosciuta, ma le sue abitudini sono molto probabilmente simili a quelle delle altre specie del genere Cirrhilabrus.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Bailly, N. (2014), Cirrhilabrus naokoae, in WoRMS (World Register of Marine Species).
  2. ^ John E. Randall & Hiroyuki Tanaka, p. 34.
  3. ^ a b John E. Randall & Hiroyuki Tanaka, p. 36.
  4. ^ a b (EN) C. naokoae, su FishBase. URL consultato il 12 dicembre 2013.
  5. ^ John E. Randall & Hiroyuki Tanaka, p. 35.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci