Ciao Don Camillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ciao Don Camillo
AutoreGiovannino Guareschi
1ª ed. originale1996
Genereraccolta di racconti
Lingua originaleitaliano

Ciao Don Camillo è l'ultima raccolta di racconti (o romanzo a episodi) del giornalista e scrittore italiano Giovannino Guareschi, pubblicata postuma nel 1996.

Il libro raccoglie gli scritti di Guareschi pubblicati nella rivista Candido e non raccolti precedentemente in volume.

Ambientato nel decennio degli anni cinquanta, i protagonisti sono saltuariamente Don Camillo e Peppone, mentre l'ambientazione è sempre la Bassa padana del "Mondo Piccolo". Nella raccolta è presente il racconto da cui venne tratta la scena dell'esame di quinta elementare superato da Peppone in Don Camillo e l'onorevole Peppone.[1]

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Favole della Bassa
    • La fanciulla dai capelli rossi
    • Giacomone
    • Il forestiero
    • Roba del 1922
    • Il sangue non è acqua
    • Lo scolaretto di quinta
    • Il tesoro
    • Il ritorno di Sant'Antonio
    • Arrivi dalla città
    • Il giro viziato
    • Il terrore
    • Secondo premio
  • Gente della Bassa
    • Il signorino
    • Il dottorino
    • Miss vie nuove
    • Cristo nel comò
    • Le colpe dei padri
    • L'opinione pubblica
    • La vendetta
  • La terra: gioie e dolori
    • La buona terra
    • Cuor di mezzadro
    • La dote di Clementina
    • La terra ai muratori
    • La terra ai mezzadri
  • Il mondo grande nel "Mondo piccolo"
    • Natale del '50
    • La serrata
    • La rosa rossa
    • Piccola cronaca: comizio in casa...
    • Il ribelle
    • La ninna nanna
    • Un oriundo tira l'altro
    • Oriente e occidente
    • Musica
    • Peppone si pose il problema
    • La pecora nera
    • Tschaika 5506 c.c.
    • Gioventù bruciata
    • L'"occhio di Stalin"

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ciao Don Camillo, su mondoguareschi.com. URL consultato il 30 settembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura