Churro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Churros
Multitud de churros.jpg
Origini
Luogo d'origineSpagna Spagna
DiffusionePenisola Iberica e America Latina
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principali
  • farina di frumento
  • acqua
  • sale
[1][2]
Variantiaggiunta di uova, burro, zucchero
 

Il churro (spesso detto al plurale: churros) è uno spuntino, tipico della cucina iberica e latino-americana, a base di una pastella fritta, di solito spolverata di zucchero.

In Spagna i churros sono normalmente disponibili tutto l'anno presso le apposite bancarelle che si trovano lungo le strade principali, nelle piazze e nei mercati, nonché durante le ferias estive e nei luna park[3].

Molto amati sono però la domenica a colazione, intinti in una tazza di densa cioccolata calda, e all'alba di capodanno o genericamente dopo una nottata di festeggiamenti; in ogni caso vanno però preparati al momento e consumati ancora caldi.

In Argentina si usa gustare i churros ripieni col dulce de leche[4].

Preparazione[modifica | modifica wikitesto]

Un venditore ambulante mentre prepara dei churros

La pastella base dei churros è molto semplice ed è composta da farina, acqua e sale[4]. Altrettanto semplice è la preparazione: si introduce l'impasto in una churrera (specie di tasca o siringa da pasticciere con la bocca di estrusione avente un diametro di circa 15 mm e tipica sezione a stella) e lo si estrude in un contenitore di olio bollente effettuando al contempo un movimento rotatorio.

La spirale di pastella così ottenuta deve friggere da ciascun lato per meno di un minuto, fino a diventare leggermente croccante; dopodiché viene spezzettata, spesso cosparsa di zucchero e servita in un cartoccio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ricetta per preparare i Churros, su tierra.it. URL consultato il 29 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale l'11 novembre 2014).
  2. ^ (EN) Mexican Crullers (Churros) Recipe, su foodnetwork.com. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  3. ^ (EN) Steve Winston, The Spanish Table, Gibbs Smith, 2009, p. 146.
  4. ^ a b Ricetta Churros, su GialloZafferano.it. URL consultato il 29 ottobre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]