Chiesa di San Marco in Calcesana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa di San Marco in Calcesana
Ex-Chiesa San Marco in Calcesana, Pisa.JPG
Esterno
StatoItalia Italia
RegioneToscana
LocalitàPisa
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
Arcidiocesi Pisa
Consacrazione1142
Inizio costruzioneXIII secolo
CompletamentoXVI secolo

Coordinate: 43°42′54.4″N 10°24′39.4″E / 43.715111°N 10.410944°E43.715111; 10.410944

La chiesa di San Marco in Calcesana è un ex edificio religioso posto in via Garibaldi a Pisa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il tempio fu consacrato il 1º settembre del 1142[1] dall'arcivescovo Baldovino ed era annesso ad un ospedale. Il nome deriva dalla vicina porta nelle mura che conduceva a Calci, da cui Calcesana.

È stata patronato delle monache di San Matteo fino al 1387, anno dopo il quale tale patronato passò a varie famiglie Pisane. A partire dal 1508 furono eseguiti importanti restauri che coinvolsero il rifacimento della facciata, del campanile e la costruzione di un altare commissionato a Giovanni della Robbia (oggi collocato nella cappella Aulla in camposanto.

Tra la fine del XVIII e l'inizio del XIX secolo la chiesa venne più volte soppressa e riaperta al culto fino a che, nel 1819, venne definitivamente sconsacrata. L'edificio è stato negli anni successivi quasi totalmente demolito, salvo le mura, ed adoperato per diversi usi, tra i quali magazzino, esercizio commerciale e autofficina. Oggi versa in stato di parziale rovina.

Le opere provenienti da questa chiesa[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Angelo Fabroni, op. cit., pag. 108.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Angelo Fabroni, Memorie istoriche di più uomini illustri pisani, Pisa, Ranieri Prosperi, 1790-1792.