Chiesa di San Lorenzo (Manarola)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa di San Lorenzo
Manarola-chiesa San Lorenzo-facciata.jpg
Stato Italia Italia
Regione Liguria
Località Manarola (Riomaggiore)
Religione Cristiana cattolica di rito romano
Diocesi La Spezia-Sarzana-Brugnato
Stile architettonico Gotico, barocco
Inizio costruzione 1338

Coordinate: 44°06′27.28″N 9°43′48.64″E / 44.107578°N 9.730178°E44.107578; 9.730178

La chiesa di San Lorenzo o della Natività di Maria Vergine è un luogo di culto cattolico in piazza papa Innocenzo IV a Manarola (frazione di Riomaggiore, in provincia della Spezia). La chiesa è sede della parrocchia omonima della diocesi della Spezia-Sarzana-Brugnato.

Cenni storici e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Secondo le fonti storiche l'edificio religioso fu edificato nel 1338[1] in stile romanico ligure. La facciata, in arenaria locale, presenta un portale con arco gotico e un bassorilievo raffigurante il Martirio di San Lorenzo[1] nella sottostante lunetta; alla sommità si apre un rosone in marmo di Carrara del 1375 a dodici colonnine, simile a quello della chiesa parrocchiale di San Pietro a Corniglia (Vernazza) e attribuito a Matteo e Pietro da Campilio[1].

L'interno della chiesa, rivestito in stile barocco, è a tre navate con volta a botte[1].
A sinistra dell'entrata s'incontra il fonte battesimale. Ai suoi piedi è appoggiata una antica misura in marmo per la verifica di capacità di granaglie e altri materiali secchi, recante lo stemma della Repubblica di Genova e la dicitura Comunitas Manarolae.

Sull'arco della navata centrale è collocato un Crocifisso della seconda metà del XV secolo.

Attribuiti al Maestro delle Cinque Terre[1] [2].sono le due principali opere d'arte custodite all'interno: nella navata di sinistra il trittico, proveniente dal santuario di Nostra Signora della Salute di Volastra, risalente al XV secolo, che raffigura San Lorenzo tra i santi Antonio abate e Bernardino; sull'altare maggiore il polittico che rappresenta la Madonna con il Bambino tra i santi Lorenzo e Caterina d'Alessandria, datato al XIV secolo.

Separato dal corpo della chiesa è il quadrangolare campanile, realizzato nel XIV secolo[1] sui resti di un'antica torre di vedetta per l'avvistamento delle incursioni saracene.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Fonte dal sito Cinque Terre.org, lecinqueterre.org. URL consultato il 29-07-2011.
  2. ^ Vittorio Sgarbi, Viaggio sentimentale nell'italia dei desideri, Bompiani Editore, 2010, pag.302.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]