Maestro delle Cinque Terre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Maestro delle Cinque Terre (1480 ? – 1510 ?) è stato un pittore italiano.

Di questo artista ligure non si conoscono né il nome né tantomeno i dati anagrafici[1].
D’altro canto la sua personalità, che ne impronta i lavori tuttora distribuiti tra Riomaggiore e Manarola, ha portato gli storici dell'arte a menzionarlo con il nome di Maestro delle Cinque Terre.
Uno dei suoi dipinti, originariamente nell’Oratorio di San Rocco a Riomaggiore, è datato 1507 e quindi porta a collocare temporalmente l'attività di questo artista tra gli ultimi decenni del XV e i primi decenni del XVI secolo.

L’analisi stilistica di questo e degli altri suoi lavori rivela una personalità artistica delicata anche se ferma sui modi ed i gusti del Quattrocento.[2]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

sull’altare maggiore: trittico della Madonna con il Bambino, San Lorenzo, Santa Caterina e altri due Santi.
nella navata sinistra: trittico a fondo oro di San Lorenzo tra i Santi Antonio abate e Bernardo (qui trasferito dalla Chiesetta di Volastra).

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alcuni storici hanno proposto d'identificarlo in Giovanni Maria da Carpena, padre del più famoso Antonio da Carpena detto il Carpenino
  2. ^ Vittorio Sgarbi, Viaggio sentimentale nell'Italia dei desideri, Bompiani Editore, 2010, pag.302.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G.Algeri, A.De Floriani, La pittura in Liguria. Il Quattrocento, Gruppo Carige, Genova, 1991

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]