Cercopithecus preussi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cercopiteco di Preuss
Preuss's guenon (Cercopithecus preussi) at CERCOPAN primate sanctuary.JPG
Cercopithecus preussi
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Infraclasse Eutheria
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Simiiformes
Parvordine Catarrhini
Superfamiglia Cercopithecoidea
Famiglia Cercopithecidae
Sottofamiglia Cercopithecinae
Tribù Cercopithecini
Genere Cercopithecus
Specie C. preussi
Nomenclatura binomiale
Cercopithecus preussi
Matschie, 1898

Il cercopiteco di Preuss (Cercopithecus preussi Matschie, 1898) è un primate della famiglia Cercopithecidae.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Con un peso che può arrivare a 10 kg, è uno dei cercopitechi di maggiori dimensioni.[senza fonte] Il colore del corpo è grigio scuro, quello del muso bruno-rossiccio, incorniciato da pelo bianco sulle guance e sul mento.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

L'areale è ristretto ed è formato da una zona nel sudovest del Camerun e dall'isola di Bioko. L'habitat è la foresta di montagna, fino a 2500 m di altitudine.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Ha attività diurna e a differenza degli altri cercopitechi vive soprattutto al suolo. Forma gruppi territoriali, costituiti da un maschio adulto, diverse femmine e piccoli, per un totale formato in media da 17 individui.

Si nutre di frutta, foglie e insetti.

La maturità sessuale è raggiunta intorno ai 4 anni; si ritiene che la longevità sia intorno ai 30 anni.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Esistono due sottospecie:[2]

  • Cercopithecus pressi preussi
  • Cercopithecus pressi insularis

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

A causa della distruzione dell'habitat e della caccia cui è soggetta, Cercopithecus preussi è classificata dalla IUCN Red List come specie in pericolo di estinzione (Endangered).[1]

La specie è inserita nella Appendice II della Convention on International Trade of Endangered Species (CITES).[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Oates, J.F. 2008, Cercopithecus preussi, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2015.2, IUCN, 2015. URL consultato il 15 febbraio 2016.
  2. ^ a b (EN) Colin Groves, Cercopithecus preussi, in D.E. Wilson e D.M. Reeder (a cura di), Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ (EN) Cercopithecus preussi, in UNEP-WCMC Species Database: CITES-Listed Species, 2011. URL consultato il 15 febbraio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi