Ceratophyllum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ceratophyllum
Ceratophyllum demersum (inflorescence).jpg
Ceratophyllum demersum
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Mesangiosperme
Ordine Ceratophyllales
Link
Famiglia Ceratophyllaceae
Gray
Genere Ceratophyllum
L.
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Magnoliidae
Ordine Nymphaeales
Famiglia Ceratophyllaceae
Gray
Genere Ceratophyllum
L.
Specie

Ceratophyllum L. è un genere di angiosperme acquatiche con distribuzione cosmopolita; è l'unico genere della famiglia Ceratophyllaceae e dell'ordine Ceratophyllales.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende piante acquatiche di acqua dolce con fusti lunghi 1–3 m, completamente sommersi o parzialmente galleggianti in superficie. Le foglie, strette e di colore verde brillante, sono raggruppate in anelli disposti ad intervalli lungo i nodi del fusto. Le piante sono del tutto prive di radici, ma talora sviluppano delle foglie modificate con le quali si ancorano al substrato.[2][3]

I fiori sono piccoli e poco appariscenti. Sono piante monoiche, cioè con fiori maschili, dotati di stami, e fiori femminili, portanti i pistilli, presenti sulla stessa pianta. I fiori maschili hanno da 3 a 46 stami, quelli femminili presentano un singolo carpello.[4][5]

I granuli pollinici sono sferoidali e nonaperturati, dotati di una cuticola esterna (exina) molto sottile.[6][7]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere si riproduce per impollinazione idrofila.[5]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il Sistema Cronquist considerava le Ceratophyllace come affini alle Nymphaeaceae e le includeva assieme a queste ultime nell'ordine Nymphaeales[8]. Studi successivi hanno escluso ogni affinità filogenetica con le Nymphaeaceae, lasciando tuttavia molti dubbi sulle parentele del raggruppamento.[4] La moderna classificazione APG IV (2016) colloca la famiglia in un ordine a sé stante, Ceratophyllales, considerato come una linea evolutiva indipendente all'interno del clade delle mesangiosperme e inquadrabile come sister group delle eudicotiledoni.[1]

Il genere Ceratophyllum comprende le seguenti specie:[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) The Angiosperm Phylogeny Group, An update of the Angiosperm Phylogeny Group classification for the ordines and families of flowering plants: APG IV, in Botanical Journal of the Linnean Society, vol. 181, n. 1, 2016, pp. 1–20.
  2. ^ (EN) Ceratophyllaceae, su Flora of China.
  3. ^ (EN) Ceratophyllum, su Flora of North America.
  4. ^ a b (EN) Les D.H., The Origin and Affinities of the Ceratophyllaceae, in Taxon, vol. 37, 1988, pp. 326–345.
  5. ^ a b (EN) Endress P.K., Evolutionary aspects of the floral structure in Ceratophyllum, in Early Evolution of Flowers, vol. 8, 1994, pp. 175-183.
  6. ^ (EN) Erdtman G., Pollen Morphology and Plant Taxonomy, Hafner Pub. Co., New York, 1972.
  7. ^ (EN) Takahashi M., Development of structure-less pollen wall in Ceratophyllum demersum L. (Ceratophyllaceae), in Journal of Plant Research, 108(2), 1995, pp. 205-208.
  8. ^ (EN) Cronquist A., An integrated system of classification of flowering plants, New York, Columbia University Press, 1981, ISBN 9780231038805.
  9. ^ (EN) Ceratophyllum L., su Plants of the World Online, Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 13 gennaio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica