Centrale nucleare di Olkiluoto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Centrale nucleare di Olkiluoto
La centrale di Olkiluoto, con il rendering del nuovo reattore EPR sullo sfondo e i due reattori BWR in primo piano
La centrale di Olkiluoto, con il rendering del nuovo reattore EPR sullo sfondo e i due reattori BWR in primo piano
Informazioni generali
StatoFinlandia Finlandia
LocalitàEurajoki
Coordinate61°14′13″N 21°26′27″E / 61.236944°N 21.440833°E61.236944; 21.440833Coordinate: 61°14′13″N 21°26′27″E / 61.236944°N 21.440833°E61.236944; 21.440833
Situazioneoperativa
ProprietarioTVO
GestoreTVO
Anno di costruzione19741978 Unità 1
19751980 Unità 2
Inizio produzione commerciale1979 Unità 1
1982 Unità 2
Reattori
FornitoreASEASTAL Unità 1 e 2
AREVA Unità 3
TipoBWR Unità 1 e 2
PWR Unità 3
ModelloAA-III, BWR-2500 Unità 1 e 2
EPR Unità 3
Attivi2 (1770 MW)
In costruzione1 (1600 MW)
Produzione elettrica
Nel 201713.414 GWh
Totale481,2 TWh
Ulteriori dettagli
Scadenza licenzaUnità 1: 2039
Unità 2: 2042
Sito internet
Mappa di localizzazione
Dati aggiornati al 18 giugno 2018
La centrale di Olkiluoto nel 2015, con il nuovo reattore EPR in costruzione sulla sinistra e i due reattori BWR al centro e a destra.

La centrale nucleare di Olkiluoto (in finlandese Olkiluodon ydinvoimalaitos) è una centrale nucleare situata sull'isola di Olkiluoto, situata nel golfo di Botnia, nella municipalità di Eurajoki nella Finlandia occidentale. È una delle sole due centrali nucleari finlandesi, possiede due reattori BWR per 1.770 MW.

La centrale è famosa per essere la sede del primo reattore EPR, e quindi anche del primo reattore di III+ gen al mondo, oltre che il primo reattore commissionato in Europa occidentale negli ultimi 15 anni, l'ultimo è stato infatti il reattore francese di Civaux 2 nel 1991.

Olkiluoto 1 e 2[modifica | modifica wikitesto]

Olkiluoto 3[modifica | modifica wikitesto]

La costruzione del terzo reattore, avviata il 12 agosto 2005[1], è uno sforzo congiunto della francese Areva e della tedesca Siemens AG attraverso la loro sussidiaria comune Areva NP. Il costo previsto all'atto del contratto per l'impianto era di circa 3,2 miliardi di euro senza contare le altre strutture logistiche[2], ma nel corso degli anni questo importo è cresciuto a più riprese fino all'ultima stima di agosto 2009 da parte di Areva, secondo cui il costo finale dell'impianto dovrebbe ammontare a 5,3 miliardi di Euro. Ad inizio lavori si prevedeva di poter rendere operativo il terzo reattore nel 2009[3]; in seguito la data venne corretta al 2012[4] e poi alla prima metà del 2013.[5]

Nel 2009 Siemens ha annunciato di voler abbandonare il progetto[6].

Nel dicembre 2011 la TVO aveva annunciato che l'impianto nucleare da 1.600 MWe sarebbe entrato in attività commerciale nell'agosto 2014, circa cinque anni più tardi di quanto originariamente previsto. Nel luglio 2012, l'utility finlandese ha dichiarato che il reattore Epr «Non sarà pronto per la produzione regolare di energia elettrica nel 2014».

Nel settembre 2014, Areva e Siemens annunciano che l'impianto non potrà realisticamente essere avviato prima del tardo 2018[7], accusando il committente TVO di lungaggini nell'approvazione del progetto. La TVO ha da parte sua dichiarato che Areva e Siemens hanno impiegato troppo tempo nella progettazione.

Nel 2017, Areva è riorganizzata: il completamento del reattore n° 3 della centrale nucleare di Olkiluoto rimane in capo alla vecchia "Areva S.A.", mentre la "New Areva" raggruppa tutte le attività legate al ciclo del combustibile nucleare e "New NP" riprende le attività legate agli altri reattori nucleari in realizzazione (Flamanville 3, Taishan 1 e 2).[8][9]

Al giugno 2018, l'operatività commerciale del reattore è prevista per settembre 2019.[10]

Olkiluoto 4[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 febbraio 2008, TVO sottomette una valutazione di impatto ambientale per un quarto reattore al Ministero del Lavoro e dell'Economia[11]. Il 21 aprile 2010, il governo finlandese decide di dare l'autorizzazione a TVO per un quarto reattore a Olkiluoto. La decisione è stata approvata dal parlamento finlandese il 1º luglio 2010[12]. Se costruito, il quarto reattore poteva essere un PWR o un BWR con una potenza tra 1.000 e 1.800 MW.

Nel settembre 2014, allora che il reattore 3 è ancora in costruzione, il governo finlandese cancella i piani di costruzione di un secondo EPR[13], optando invece per il progetto di un singolo reattore del consorzio Fennovoima, da costruire in una centrale nucleare di nuova costruzione. Il Ministro degli Affari Economici Jan Vapaavuori riferì che nonostante i lunghi ritardi sul reattore n° 3 e le insoddisfacenti assicurazioni della TVO che il quarto reattore si sarebbe costruito. Il Ministro capo Alexander Stubb disse che la cancellazione dell'opzione non significava la fine del progetto del quarto reattore, e che la TVO avrebbe avuto l'opportunità di riformulare il permesso per il reattore entro il giugno 2015.[14]

Nel giugno 2015, la TVO decise di non chiedere il permesso per la costruzione del reattore n° 4 a Olkiluoto a causa dei ritardi con il reattore n° 3, sostenendo tuttavia che la decisione è relativa alla decisione di principio del 2010 (con scadenza nel 2015).[15]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Energia nucleare Portale Energia nucleare: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Energia nucleare