Centrale nucleare di Kaliningrad

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Centrale nucleare di Kaliningrad
Informazioni generali
Stato Russia Russia
Località Neman
Coordinate 54°56′26.23″N 22°09′58.59″E / 54.940619°N 22.166276°E54.940619; 22.166276Coordinate: 54°56′26.23″N 22°09′58.59″E / 54.940619°N 22.166276°E54.940619; 22.166276
Situazione in costruzione
Proprietario Rosenergatom
Gestore Rosenergatom
Reattori
Tipo VVER1200
Modello V-491
In costruzione 1 (1082 MW)
In progettazione 1 (1082 MW)
Produzione elettrica
Sito internet
Mappa di localizzazione
Dati aggiornati al 27 febbraio 2012

La centrale nucleare di Kaliningrad (in russo Калининградская АЭС), conosciuta anche come centrale nucleare del Baltico (in russo Балтийская АЭС), è una centrale nucleare russa situata presso la città di Neman nell'oblast di Kaliningrad. L'impianto è composto da 2 reattori di tipologia VVER1200 per circa 2200MW complessivi (uno in costruzione ed uno programmato). I reattori sono costruiti per sopperire alla mancanza di energia elettrica dovuta alla chiusura della centrale di Ignalina e per l'esportazione di corrente.

Questo impianto avrà la particolarità di essere il primo impianto costruito in Russia in cui potranno partecipare anche investitori stranieri (fino al 49% del capitale), saranno installate apparecchiature non russe, ed è anche un impianto previsto per funzionare soprattutto per l'esportazione, primariamente Polonia e Stati baltici, ma anche verso la Germania.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]