Energia nucleare in Russia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Centrali elettronucleari in Russia

Red pog.svg In funzione
Green pog.svg In costruzione
Blue pog.svg Future
Orange pog.svg In arresto a lungo termine
Purple pog.svg Chiuse
Black pog.svg Annullate

Nel 2011 l'energia nucleare in Russia ha generato il 17,6% dell'energia elettrica prodotta in totale nel Paese[1].

A maggio 2013, sono presenti in questa nazione 10 centrali elettronucleari in funzione che dispongono complessivamente di 33 reattori operativi, 10 in costruzione e 4 dismessi.

Si stanno edificando 3 nuove centrali elettronucleari dotate di un totale di 6 reattori.

Vi è anche un'altra centrale elettronucleare chiusa con un reattore, Aps-1 Obninsk a Kaluga, il primo impianto elettronucleare in esercizio nel mondo, nonostante in origine fosse una struttura militare per la produzione di plutonio al quale solo in seguito fu aggiunta una turbina per la generazione elettrica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Energia nucleare in Unione Sovietica.

Il dopo-Černobyl'[modifica | modifica wikitesto]

Esportazioni[modifica | modifica wikitesto]

Programma nucleare militare[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Programma nucleare militare sovietico.

Megatons to Megawatts Program[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Megatons to Megawatts Program.

Programma nucleare futuro[modifica | modifica wikitesto]

La Russia ha programmi per aumentare entro il 2030 il numero di reattori in funzione dagli attuali 31 a 57[2] (di cui 7 sono già in fase di costruzione), finanziati con prestiti dell'Unione europea. I vecchi reattori saranno potenziati e aggiornati, comprese le unità RBMK simili al reattore di Černobyl'.


Centrali elettronucleari[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i dati della tabella sono aggiornati a maggio 2018

Reattori operativi[3]
Centrale Potenza netta
(MW)
Tipologia Inizio costruzione Allacciamento alla rete Produzione commerciale Dismissione
(prevista)
Balakovo (Reattore 1) 950 VVER1000 1º dicembre 1980 28 dicembre 1985 23 maggio 1986 2043
Balakovo (Reattore 2) 950 VVER1000 1º agosto 1981 8 ottobre 1987 18 gennaio 1988 2033
Balakovo (Reattore 3) 950 VVER1000 1º novembre 1982 25 dicembre 1988 8 aprile 1989 2049
Balakovo (Reattore 4) 950 VVER1000 1º aprile 1984 11 aprile 1993 22 dicembre 1993 2053
Beloyarsk (Reattore 3) 560 BN600 1º gennaio 1969 8 aprile 1980 1º novembre 1981 2025
Beloyarsk (Reattore 4) 950 BN800 18 luglio 2006 10 dicembre 2015 31 ottobre 2016 2056
Bilibino (Reattore 1) 11 EGP-6 1º gennaio 1970 12 gennaio 1974 1º aprile 1974 2018[4]
Bilibino (Reattore 2) 11 EGP-6 1º gennaio 1970 30 dicembre 1974 1º febbraio 1975 2019[4]
Bilibino (Reattore 3) 11 EGP-6 1º gennaio 1970 22 dicembre 1975 1º febbraio 1976 2020[4]
Bilibino (Reattore 4) 11 EGP-6 1º gennaio 1970 27 dicembre 1976 1º gennaio 1977 2021[4]
Kalinin (Reattore 1) 950 VVER1000 1º febbraio 1977 9 maggio 1984 12 giugno 1985 2045
Kalinin (Reattore 2) 950 VVER1000 1º febbraio 1982 3 dicembre 1986 3 marzo 1987 2047
Kalinin (Reattore 3) 950 VVER1000 1º ottobre 1985 16 dicembre 2004 8 novembre 2005 2065
Kalinin (Reattore 4) 950 VVER1000 1º agosto 1986 24 novembre 2011 25 dicembre 2012 2072
Kola (Reattore 1) 411 VVER440 1º maggio 1970 29 giugno 1973 28 dicembre 1973 2028
Kola (Reattore 2) 411 VVER440 1º maggio 1970 9 dicembre 1974 21 febbraio 1975 2029
Kola (Reattore 3) 411 VVER440 1º aprile 1977 24 marzo 1981 3 dicembre 1982 2027
Kola (Reattore 4) 411 VVER440 1º agosto 1976 11 ottobre 1984 6 dicembre 1984 2039
Kursk (Reattore 1) 925 RBMK 1º giugno 1972 19 dicembre 1976 12 ottobre 1977 2022[5]
Kursk (Reattore 2) 925 RBMK 1º gennaio 1973 28 gennaio 1979 17 agosto 1979 2024[5]
Kursk (Reattore 3) 925 RBMK 1º aprile 1978 17 ottobre 1983 30 marzo 1984 2029[5]
Kursk (Reattore 4) 925 RBMK 1º maggio 1981 2 dicembre 1985 5 febbraio 1986 2031[5]
Leningrado (Reattore 1) 925 RBMK 1º marzo 1970 21 dicembre 1973 1º novembre 1974 2019
Leningrado (Reattore 2) 925 RBMK 1º giugno 1970 11 luglio 1975 11 febbraio 1976 2021
Leningrado (Reattore 3) 925 RBMK 1º dicembre 1973 7 dicembre 1979 29 giugno 1980 2025
Leningrado (Reattore 4) 925 RBMK 1º febbraio 1975 9 febbraio 1981 29 agosto 1981 2026
Leningrado 2 (Reattore 1) 1085 VVER1200 25 ottobre 2008 9 marzo 2018 metà 2018
Novovoronezh (Reattore 4) 385 VVER440 1º luglio 1967 28 dicembre 1972 24 marzo 1973 2032
Novovoronezh (Reattore 5) 950 VVER1000 1º marzo 1974 31 maggio 1980 20 febbraio 1981 2035
Novovoronezh 2 (Reattore 1) 1114 VVER1200 24 giugno 2008 5 agosto 2016 27 febbraio 2017 2077
Rostov (Reattore 1) 950 VVER1000 1º settembre 1981 30 marzo 2001 25 dicembre 2001 2030
Rostov (Reattore 2) 950 VVER1000 1º maggio 1983 18 marzo 2010 10 dicembre 2010 2040
Rostov (Reattore 3) 950 VVER1000 15 settembre 2009 27 dicembre 2014 17 settembre 2015 2045
Rostov (Reattore 4) 1011 VVER1000 16 giugno 2010 2 febbraio 2018 metà 2018
Smolensk (Reattore 1) 925 RBMK 1º ottobre 1975 9 dicembre 1982 30 settembre 1983
Smolensk (Reattore 2) 925 RBMK 1º giugno 1976 31 maggio 1985 2 luglio 1985
Smolensk (Reattore 3) 925 RBMK 1º maggio 1984 17 gennaio 1990 12 ottobre 1990
Totale: 37 reattori per complessivi 28.264 GW
Reattori in costruzione[3]
Centrale Potenza netta
(MW)
Tipologia Inizio costruzione Allacciamento alla rete
(prevista)
Produzione commerciale
(prevista)
Costo
(stimato)
Akademik Lomonosov 2x32 KLT-40S 15 aprile 2007 2019 2019
Kaliningrad (Reattore 1) 1109 VVER1200 22 febbraio 2012 [6]
Kursk 2 (Reattore 1) 1115 VVER-TOI 29 aprile 2018 2022 2022
Leningrado 2 (Reattore 2) 950 VVER1000 15 aprile 2010 2022 2022
Novovoronezh 2 (Reattore 2) 1114 VVER1200 12 luglio 2009 2020 2020
Totale: 6 reattori per complessivi 4.573 GW
Reattori pianificati ed in fase di proposta[7]
Totale programmati: 25 reattori per complessivi 27 GW
Totale proposti: 22 reattori per oltre 21 GW
Reattori dismessi[3]
Centrale Potenza netta
(MW)
Tipologia Inizio costruzione Allacciamento alla rete Produzione commerciale Dismissione
Obninsk 5 AM-1 1º gennaio 1951 27 giugno 1954 1º dicembre 1954 29 aprile 2002
Beloyarsk (Reattore 1) 102 AMB-100 1º giugno 1958 26 aprile 1964 26 aprile 1964 1º gennaio 1983
Beloyarsk (Reattore 2) 146 AMB-200 1º gennaio 1962 29 dicembre 1967 1º dicembre 1969 1º gennaio 1990
Novovoronezh (Reattore 1) 197 VVER210 1º luglio 1957 30 settembre 1964 31 dicembre 1964 16 febbraio 1988
Novovoronezh (Reattore 2) 336 VVER365 1º giugno 1964 27 dicembre 1969 14 aprile 1970 29 agosto 1990
Novovoronezh (Reattore 3) 385 VVER440 1º luglio 1967 27 dicembre 1971 29 giugno 1972 25 dicembre 2016
Totale dismessi: 6 reattori per complessivi 1.171 MW
NOTE:
  • La normativa in vigore prevede la possibilità di sostituzione e/o aumento del parco reattori al termine del ciclo vitale degli impianti ancora in funzione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]