Centrale nucleare di Belojarsk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Centrale nucleare di Belojarsk
Beloyarsk NNP.jpg
Informazioni generali
Stato Russia Russia
Località Zarečnyj (Oblast' di Sverdlovsk), Russia.
Coordinate 56°50′29.76″N 61°19′20.64″E / 56.8416°N 61.3224°E56.8416; 61.3224Coordinate: 56°50′29.76″N 61°19′20.64″E / 56.8416°N 61.3224°E56.8416; 61.3224
Situazione operativa
Proprietario Energoatom
Gestore Energoatom
Anno di costruzione 1958
Inizio produzione commerciale 26 aprile 1964
Reattori
Tipo AMB-100 Unità 1
AMB-200 Unità 2
BN600 Unità 3
BN800 Unità 4
BN1200 Unità 5
Attivi 1 (560 MW)
Spenti 2 (248 MW)
In costruzione 1 (789 MW)
In progettazione 1 (1130 MW)
Produzione elettrica
Nel 2006 3845 GWh
Media (ultimi 5 anni) 3809 GWh
Totale 115,131 TWh
Pagina web
(EN) http://belnpp.rosenergoatom.ru/eng/
Dati aggiornati al 22 luglio 2007

La centrale nucleare di Belojarsk (in russo: Белоярская атомная электростанция им. И. В. Курчатова[?]) era la seconda centrale nucleare dell'ex URSS, e rimane l'unica centrale nucleare con reattori russi di tipo diverso nello stesso sito, per questo è soprannominata "Reactor zoo"[1]. È situata vicino Zarečnyj (Oblast' di Sverdlovsk) in Russia. La città di Zarečnyj fu creata per servire la centrale il cui nome è dato dal distretto Belojarskij. La più vicina città è Ekaterinburg.

A Belojarsk è attivo oggi un reattore BN-600 da 600 MW di energia elettrica che è oggi il più grande reattore nucleare veloce autofertilizzante in servizio nel mondo. Il parco reattori di Belojarsk comprendeva anche un reattore AMB-100 (in operazione dal 1964 al 1983) e un AMB-200 (1967-1989) da 868 MW ora spenti.

Fra i progetti c'è la costruzione di un reattore veloce autofertilizzante BN-800 la cui costruzione è cominciata nel 1987 e se ne prevede la conclusione solo nel 2014 a causa della scarsità dei finanziamenti. Il decomissionamento del BN-600, originariamente previsto per il 2010, è stato prorogato di 2 anni per coprire il gap.

Vista della centrale dalla strada principale di Zarečnyj.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ruslan Novoreftov - Due lepri?

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]