Cecrope

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il settimo leggendario re di Atene, vedi Cecrope II.
Cecrope
Cecrops I.jpg
Cecrope
Nome orig.Κραναός
SessoMaschio
Luogo di nascitaAtene
ProfessioneRe di Atene

Cecrope (in greco antico: Κέκροψ, Kèkrops) è un personaggio della mitologia greca e fu il primo mitologico re di Atene.

Sposò Agraulo, figlia di Atteo, dalla quale nacquero le figlie Aglauro, Erse e Pandroso e fu padre anche del maschio Erisittone che non ebbe figli[1].

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque dal suolo stesso dell'Attica e chiamò la sua terra "Cercopia". Era rappresentato con un uomo rettile[2] poiché nell'antichità il serpente era uno dei simboli della terra.

Rappresentazione di Cecrope

Cecrope riunì gli abitanti originari dell'Attica e li divise in dodici demi (comuni) che secondo Strabone ebbero i nomi di Kekropia, Tetrapolis, Epakria, Dekelea, Eleusis, Aphidna, Thorikos, Brauron, Kytheros, Sphettos, Kephisia e Phaleron[3] e condusse un censimento in cui ogni abitante dovette portare una pietra (contando le pietre si sarebbe poi saputo il numero degli abitanti).

Costruì il castello di Cercopia sull'Acropoli ed introdusse il matrimonio, le prime istituzioni statali e il diritto di proprietà.
Sempre a Cecrope è attribuita all'introduzione del sacrificio incruento e la sepoltura dei morti.

Fu arbitro nella disputa tra Poseidone e Atena per il possesso dell'Attica stabilendo che dovessero fare un dono agli uomini così Poseidone creò il cavallo (o secondo altri autori una fonte salina sull'Acropoli) ed Atena piantò l'ulivo sul Pandroseion e vinse, ricevendo così l'Attica[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN54990676 · GND (DE12090845X · CERL cnp00562412
Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca