Cecrope

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il settimo leggendario re di Atene, vedi Cecrope II.
Cecrope
Cecrops I.jpg
Cecrope
Nome orig.Κέκροψ
SessoMaschio
Luogo di nascitaAtene
ProfessioneRe di Atene

Cecrope (in greco antico: Κέκροψ, Kèkrops) è considerato il primo mitico re di Atene[1] o il secondo[2], che avrebbe governato per 50 anni.[3]

Genealogia[modifica | modifica wikitesto]

Sposò Agraulo, figlia di Atteo, dalla quale nacquero le figlie Aglauro, Erse e Pandroso e fu padre anche del maschio Erisittone che non ebbe figli[4].

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque dal suolo e mutò il nome alla sua terra da Atte o Attice a Cecropia.[5] Era rappresentato come una sorta di uomo rettile, metà uomo e metà serpente,[6] poiché nell'antichità il serpente era uno dei simboli della terra.

Secondo un'altra versione, nacque a Saida in Egitto. Alla testa di una colonia di Egizi approdò nell Attica 400 anni avanti la caduta di Troia, dove sposò Agrante, figlia di Atteo primo re di Atene che lo adottò per suo successore. Gli abitanti dell'Attica vivevano nei boschi come selvaggi; Cecrope li sottomise e li trasse fuori dalle foreste[7].

Rappresentazione di Cecrope

Secondo Filocoro, Cecrope riunì gli abitanti originari dell'Attica e li organizzò in una dodecapoli costituita da Cecropia, Tetrapoli, Epacria, Decelea, Eleusi, Afidna, Torico, Braurone, Citero, Sfetto, Cefisia e Falero[8]; condusse un censimento in cui ogni abitante dovette portare una pietra (contando le pietre si sarebbe poi saputo il numero degli abitanti).[9]

Costruì il castello di Cecropia sull'Acropoli ed introdusse il matrimonio,[10] le prime istituzioni statali e il diritto di proprietà. Sempre a Cecrope è attribuita l'introduzione del sacrificio incruento[11], della scrittura[12], della sepoltura dei morti[10] e del culto di Crono e Rea.[13] Introdusse in Grecia il culto delle principali deità e specialmente di Giove e di Atena. Cecrope morì dopo un regno di 50 anni; il suo successore fu l'ateniese chiamato Cranao[7].

Fu testimone[6] o arbitro[14] nella disputa tra Poseidone e Atena per il possesso dell'Attica, vinta dalla dea che aveva piantato un ulivo nell'area in seguito occupata dal Pandroseion.[15]

Ebbe un culto sull'Acropoli (un antro o una tomba), il cui sacerdote apparteneva al ghenos degli Aminandridi.[16]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marmor Parium FGrHist 239 A 1.
  2. ^ Pausania, Guida della Grecia, I, 2, 6, che pone Atteo come primo re dell'Attica.
  3. ^ Castore di Rodi FGrHist 250 F 4 = Eusebio, Chronicon (versione armena), p. 86 Karst.
  4. ^ Pseudo-Apollodoro, Biblioteca, libro III, 14, 2; Pausania, Guida della Grecia, I, 2, 6.
  5. ^ Pseudo-Apollodoro, Biblioteca, libro III, 14, 1; Marmor Parium FGrHist 239 A 1, secondo il quale il nome Attice (Attica) deriva da Atteo.
  6. ^ a b Pseudo-Apollodoro, Biblioteca, libro III, 14, 1.
  7. ^ a b F. S. Villarosa, Dizionario mitologico-storico-poetico, vol. I, Napoli, Tipografia Nicola Vanspandoch e C., 1841, p. 88.
  8. ^ Filocoro FGrHist 328 F 94 = Strabone, Geografia , IX, 1, 20.
  9. ^ Filocoro FGrHist 328 F 95.
  10. ^ a b Kearns, p. 89.
  11. ^ Pausania, Guida della Grecia, VIII, 2, 3.
  12. ^ Tacito, Annali, XI, 14.
  13. ^ Filocoro FGrHist 328 F 97; Kearns, p. 90, che ricorda altri culti che Cecrope avrebbe introdotto (n. 54).
  14. ^ Senofonte, Memorabilia, III, 5, 10.
  15. ^ Il mito presenta differenze nei diversi autori che lo ricordano; per una panoramica, si veda il commento di J.G. Frazer a Biblioteca, III, 14, 1.
  16. ^ Kearns, p. 175.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Emily Kearns, The heroes of Attica, Londra, 1989.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN54990676 · GND (DE12090845X · CERL cnp00562412 · WorldCat Identities (EN54990676
Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca