Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo (Brno)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo
Katedrála svatého Petra a Pavla
Brno, katedrála sv. Petra a Pavla.jpg
StatoRep. Ceca Rep. Ceca
RegioneMoravia Meridionale
LocalitàBrno
IndirizzoPetrov, Brno
Coordinate49°11′27.5″N 16°36′26.5″E / 49.190972°N 16.607361°E49.190972; 16.607361
ReligioneCattolicesimo
TitolarePietro apostolo e Paolo di Tarso
Diocesi Brno
Consacrazione1910
ArchitettoMořic Grimm, František Benedikt Klíčník e August Kirstein
Stile architettonicoGotico, Barocco e Neogotico
Inizio costruzione1296
CompletamentoXX secolo
Sito web(CS) sito ufficiale

La cattedrale dei Santi Pietro e Paolo (in ceco: Katedrála svatého Petra a Pavla) è la cattedrale della città di Brno, in Repubblica Ceca. Sorge sulla collina di Petrov, dalla quale domina la città.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La costruzione della cattedrale venne iniziata in stile romanico fra l'XI e il XII secolo sul sito di una precedente cappella. Venne rifatta e ampliata a partire dal 1296 in forme gotiche.[1] Gravemente danneggiata più volte durante la Guerra dei Trent'anni dai cannoni del generale svedese Lennart Torstenson, vide il crollo delle torri e delle coperture.

Fra il 1738 e il 1749 venne ricostruita secondo le tendenze barocche dell'epoca dall'architetto Mořic Grimm che soppresse numerosi elementi gotici interni lasciandovi solo il coro. Il 5 dicembre 1777 la chiesa venne eretta a cattedrale della nuova Diocesi di Brno fondata da papa Pio VI ricavandone il territorio dalla diocesi di Olomouc, che contestualmente è stata elevata ad arcidiocesi metropolitana.[1]

Successivamente, a cavallo del XIX e XX secolo, l'edificio è stato ricondotto alle forme gotiche secondo il vigente stile neogotico in due riprese.[2] La prima fra il 1884 e il 1891, e la seconda, fra il 1904 e il 1909. In quest'ultima fase, l'architetto viennese August Kirstein pose mano alle caratteristiche guglie a spillo alte 84 metri che dominano la città.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (CS) Jiří Bilek, Brněnské kostely, Šlapanice, Vlastním nákladem, 2000, pp. 9-18.
  • (CS) Karel Kuca, Brno: vývoj města, předměstí a připojených vesnic, Praha, Baset, 2000. ISBN 978-80-86223-11-7.
  • (CS) Bohumil Samek, Umělecké památky Moravy a Slezska 1. A-I, Praha, Academia, 1994. ISBN 80-200-0474-2.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN316744468 · LCCN (ENn2015036908 · WorldCat Identities (ENlccn-n2015036908