Carlo Gonzaga di Novellara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri omonimi, vedi Carlo Gonzaga (disambigua).

Carlo Gonzaga di Novellara (Napoli, ... – 1484/1518) è stato un nobile italiano, capostipite del ramo secondario dei "Gonzaga di Calabria Citra", derivato dai Gonzaga di Novellara e Bagnolo.

Stemma dei Gonzaga di Novellara 1650-1678.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Soprannominato "Creacolo", era il figlio naturale di Francesco I Gonzaga-Novellara,[1] signore di Novellara e di una donna napoletana. Il padre lasciò Napoli per accompagnare in Francia la famiglia di Girolamo Sanseverino, principe di Bisignano, che venne giustiziato a seguito della congiura dei baroni. I Sanseverino, ritornati in possesso delle loro terre, ricompensarono Carlo dei favori avuti dal genitore donandogli la baronia di Santo Stefano e Prato, nel territorio di San Marco in Calabria.[2]

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Carlo sposò Filippa (Giulia), figlia del barone di Valentuno, ed ebbero tre figli:[3]

  • Lancellotto;
  • Domenico;
  • Francesco.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pompeo Litta, I Gonzaga di Mantova, Milano, 1835.
  • Vincenzo Davolio, Memorie storiche di Novellara e de' suoi principi, Novellara, 1825.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]