Capsicum praetermissum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Capsicum praetermissum
20171014 - Capsicum baccatum var. praetermissum - 3.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Asteridae
Ordine Solanales
Famiglia Solanaceae
Genere Capsicum
L., 1753
Specie Capsicum praetermissum
Nomenclatura binomiale
Capsicum praetermissum
Heiser & P.G.Smith

Capsicum praetermissum è una specie selvatica di piante del genere Capsicum originaria del Brasile meridionale[1]. Si tratta di una specie a 24 cromosomi, facente parte del Baccatum clade[2]. Si distingue per i fiori violetti con una banda bianca o gialla. Produce piccoli frutti rossi, molto decorativi, di media piccantezza, molto apprezzati dagli uccelli. I semi all'interno dei frutti sono di colore ocra[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Capsicum praetermissum, su peperoncino-mascalzone.blogspot.it. URL consultato il 30 maggio 2015.
  2. ^ a b (EN) Carolina Carrizo García, Michael H. J. Barfuss e Eva M. Sehr, Phylogenetic relationships, diversification and expansion of chili peppers ( Capsicum , Solanaceae), in Annals of Botany, vol. 118, n. 1, 2016-07, pp. 35–51, DOI:10.1093/aob/mcw079. URL consultato il 10 giugno 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Charles B. Heiser, Jr. und Paul G. Smith: New Species of Capsicum from South America. In: Brittonia, Volume 10, Nummer 4, Oktober 1958, S. 194–201.
  Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biologia