Campionato europeo di pallamano maschile 2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato europeo di pallamano maschile 2016
Competizione Campionato europeo di pallamano maschile
Sport Handball pictogram.svg Pallamano
Edizione 12a
Organizzatore EHF
Date 17-31 gennaio 2016
Luogo Polonia Polonia
Nazioni 16
Impianto/i 4
Risultati
Vincitore Germania Germania
(2º titolo)
Secondo Spagna Spagna
Terzo Croazia Croazia
Quarto Norvegia Norvegia
Statistiche
Miglior marcatore Valero Rivera Folch
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Danimarca 2014 2018 Right arrow.svg

Il Campionato europeo di pallamano maschile 2016 é stata la 12ª edizione del torneo organizzato dalla European Handball Federation. Il torneo si è svolto dal 17 al 31 gennaio 2016 in Polonia.

Assegnazione del torneo[modifica | modifica wikitesto]

La Polonia ha ottenuto l'organizzazione del torneo il 23 giugno 2012, durante il Congresso dell'European Handball Federation svolto a Monaco di Baviera. La Polonia ha ottenuto il 58% dei voti, superando le candidature di Croazia e Norvegia.

Impianti[modifica | modifica wikitesto]

Cracovia Breslavia Katowice Sopot-Danzica
Kraków Arena
Capacità: 15.328
Sala del Centenario
Capacità: 6.500
Spodek
Capacità: : 11.036
Ergo Arena
Capacità: 11.409
KrakówArena-UlicaStanisławaLema-POL, Kraków.jpg Centennial Hall in Wrocław and Zoo Wrocław 1.jpg Katowice Spodek- Nowa elewacja.jpg GdanskSopot ErgoArena 20110603.jpg

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Qualificazioni al campionato europeo di pallamano maschile 2016.

Squadre qualificate[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Qualificata come Data di qualificazione Precedenti partecipazioni1
Polonia Polonia 00Nazione organizzatrice 0023 giugno 2012 60 (2002, 2004, 2006, 2008, 2010, 2012)
Ungheria Ungheria
Danimarca Danimarca
Francia Francia
Svezia Svezia
Slovenia Slovenia
Croazia Croazia
Norvegia Norvegia
Spagna Spagna
Germania Germania
Islanda Islanda
Serbia Serbia
Montenegro Montenegro
Russia Russia
Macedonia Macedonia
Bielorussia Bielorussia
1 Il grassetto indica la vittoria del torneo

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Polonia Polonia 6 3 3 0 0 95 79 +16
2. Francia Francia 3 3 1 1 1 67 74 -7
3. Macedonia Macedonia 2 3 1 0 2 80 75 +5
4. Serbia Serbia 1 3 0 1 2 73 87 -14

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Norvegia Norvegia 6 3 3 0 0 95 79 +16
2. Croazia Croazia 3 3 1 1 1 67 74 -7
3. Bielorussia Bielorussia 2 3 1 0 2 80 75 +5
4. Islanda Islanda 1 3 0 1 2 73 87 -14

Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Spagna Spagna 5 3 2 1 0 80 75 +5
2. Germania Germania 4 3 2 0 1 81 79 +2
3. Svezia Svezia 2 3 1 0 2 71 72 -2
4. Slovenia Slovenia 1 3 0 1 2 66 72 -6

Gruppo D[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Danimarca Danimarca 6 3 3 0 0 91 75 +16
2. Ungheria Ungheria 4 3 2 0 1 80 78 +2
3. Russia Russia 2 3 1 0 2 80 84 -4
4. Montenegro Montenegro 0 3 0 0 3 76 90 -14

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo E[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Norvegia Norvegia 9 5 4 1 0 153 141 +12
2. Croazia Croazia 6 5 3 0 2 153 134 +19
3. Francia Francia 6 5 3 0 2 145 130 +15
4. Polonia Polonia 6 5 3 0 2 138 142 -4
5. Bielorussia Bielorussia 2 5 1 0 4 128 151 -23
6. Macedonia Macedonia 1 5 0 1 4 130 149 -19

Gruppo F[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Spagna Spagna 8 5 4 0 1 135 130 +5
2. Germania Germania 8 5 4 0 1 140 129 +11
3. Danimarca Danimarca 7 5 3 1 1 139 123 +16
4. Svezia Svezia 4 5 2 0 3 126 121 +5
5. Russia Russia 3 5 1 1 3 132 140 -8
6. Ungheria Ungheria 0 5 0 0 5 110 139 -29

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali Finale
Cracovia - 29 gennaio
 Norvegia Norvegia  33  
 Germania Germania(dts)  34  
 
Cracovia - 31 gennaio
     Germania Germania  24
   Spagna Spagna  17
Finale 3º posto
Cracovia - 29 gennaio Cracovia - 31 gennaio
 Spagna Spagna  33  Norvegia Norvegia  24
 Croazia Croazia  29    Croazia Croazia  31

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Cracovia
29 gennaio 2016, ore 18:30 UTC+1
Norvegia Norvegia 33 – 34
(d.t.s.)
(13-14, 27-27)
referto
Germania Germania Kraków Arena (9.100 spett.)
Arbitro Francia Reveret Pichon

Cracovia
29 gennaio 2016, ore 21:00 UTC+1
Spagna Spagna 33 – 29
(18-14)
referto
Croazia Croazia Kraków Arena (11.100 spett.)
Arbitro Rep. Ceca Novotný Horáček

Finale 7°/8° posto[modifica | modifica wikitesto]

Breslavia
29 gennaio 2016, ore 16:00 UTC+1
Polonia Polonia 26 – 24
(12-12)
referto
Svezia Svezia Sala del Centenario (6.500 spett.)
Arbitro Croazia Milošević Gubica

Finale 5°/6° posto[modifica | modifica wikitesto]

Breslavia
29 gennaio 2016, ore 18:30 UTC+1
Francia Francia 29 – 26
(15-13)
referto
Danimarca Danimarca Sala del Centenario (4.500 spett.)
Arbitro Spagna Ramírez López

Finale 3°/4° posto[modifica | modifica wikitesto]

Cracovia
31 gennaio 2016, ore 15:00 UTC+1
Norvegia Norvegia 24 – 31
(11-15)
referto
Croazia Croazia Kraków Arena (12.500 spett.)
Arbitro Macedonia Nikolov Nachevski

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Cracovia
31 gennaio 2016, ore 17:30 UTC+1
Germania Germania 24 – 17
(10-6)
referto
Spagna Spagna Kraków Arena (15.000 spett.)
Arbitro Danimarca Hansen Gjeding

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadre
Gold medal world centered-2.svg Germania Germania
Silver medal world centered-2.svg Spagna Spagna
Bronze medal world centered-2.svg Croazia Croazia
4 Norvegia Norvegia
5 Francia Francia
6 Danimarca Danimarca
7 Polonia Polonia
8 Svezia Svezia
9 Russia Russia
10 Bielorussia Bielorussia
11 Macedonia Macedonia
12 Ungheria Ungheria
13 Islanda Islanda
14 Slovenia Slovenia
15 Serbia Serbia
16 Montenegro Montenegro

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport