Caldume

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Caldume
Caldume
Origini
Altri nomiQuarume
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneSicilia
Zona di produzionePalermo, Catania
Dettagli
Categoriasecondo piatto
Settorecibo da strada
 

Il caldume, in siciliano a quarumi (letteralmente "pietanza calda" o, dal nome della pentola in cui viene cucinata, "a quarara"), è uno dei tipici piatti da strada di Palermo e Catania[1] .

Preparazione [1][modifica | modifica wikitesto]

È composto da vari parti della trippa di vitello (Omaso, abomaso, reticolo e rumine, in dialetto ventra, matruzza, centopelle e ziniere), bollite[2] nella tipica quarara con cipolle, sedano, carote, prezzemolo. Viene servito caldo con il brodo di cottura o asciutto, con sale, pepe, e olio.

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Lo si può trovare, dalla mattina alla sera, sia nei mercati rionali che presso alcuni banchi di rivendita sparsi in tutta la città. Un venditore di quarumi è detto quarumaru.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Ricetta Quarume golosità palermitana, su taccuinistorici.it. URL consultato il 5 Marzo 2018.
  2. ^ Vincenzo Borruso, Alimentazione e tradizioni popolari in Sicilia, ILA Palma, 2006, pp. 80. URL consultato il 5 Marzo 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]