CK Carinae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
CK Carinae
CK Carinae
Carina IAU.svg
ClassificazioneSupergigante rossa
Classe spettraleM3.5Iab
Distanza dal Sole7100 anni luce
CostellazioneCarena
Coordinate
(all'epoca J2000.0)
Ascensione retta10h 24m 25,3580s
Declinazione-60° 11′ 29,039″
Dati fisici
Raggio medio1060 R
Temperatura
superficiale
3550 K (media)
Luminosità
170.000 L
Dati osservativi
Magnitudine app.+7,59
Magnitudine ass.-8,27[1]
Moto proprioAR: -7,8 mas/anno
Dec: 7,8 mas/anno
Nomenclature alternative
HD 90382, CD-59 3058, SAO 238038.

Coordinate: Carta celeste 10h 24m 25.358s, -60° 11′ 29.039″

CK Carinae è una stella di magnitudine +7,59 situata nella costellazione della Carena. Appartiene all'associazione stellare Carina OB1-D e questo consente di stimare la sua distanza in 7100 anni luce dal sistema solare.

Osservazione[modifica | modifica wikitesto]

La sua posizione è fortemente australe e ciò comporta che la stella sia osservabile prevalentemente dall'emisfero sud, dove si presenta circumpolare anche da gran parte delle regioni temperate; dall'emisfero nord la sua visibilità è invece limitata alle regioni temperate meridionali e alla fascia tropicale. La sua magnitudine non le permette di essere individuata ad occhio nudo.

Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale ricade nei mesi compresi fra febbraio e giugno; nell'emisfero sud è visibile anche per buona parte dell'inverno, grazie alla declinazione australe della stella, mentre nell'emisfero nord può essere osservata in particolare durante i mesi primaverili boreali.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

CK Carinae è una supergigante rossa di classe spettrale M3Iab[2] con un raggio stimato superiore a 1000 volte quello del Sole, una temperatura effettiva di 3550 K e una luminosità 170.000 volte superiore a quella solare: è una delle stelle più grandi conosciute[1] anche se è superata in dimensioni da VY Canis Majoris, VV Cephei e Mu Cephei.

La stella è catalogata come variabile semiregolare, la cui magnitudine varia da +7,2 a +8,5 in un período di circa 525 giorni.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Emily M. Levesque, Philip Massey, K. A. G. Olsen, Bertrand Plez, Eric Josselin, Andre Maeder, and Georges Meynet, The Effective Temperature Scale of Galactic Red Supergiants: Cool, but Not As Cool As We Thought (PDF), in The Astrophysical Journal, vol. 628, nº 2, agosto 2005, pp. 973–985, DOI:10.1086/430901.
  2. ^ CK Car - Semi-regular pulsating Star (SIMBAD)
  3. ^ Kiss, L. L.; Szabó, Gy. M.; Bedding, T. R., Variability in red supergiant stars: pulsations, long secondary periods and convection noise, in Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, vol. 372, nº 4, 2006, pp. 1721-1734.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni