Côte de Nacre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La spiaggia di Lion-sur-Mer, nella Côte de Nacre (Calvados, Bassa Normandia)
La spiaggia di Bernières-sur-Mer, nella Côte de Nacre
Tramonto sulla spiaggia di Saint-Aubin-sur-Mer, nella Côte de Nacre
Courseulles-sur-Mer (Côte de Nacre): Juno Beach, una delle spiagge dello Sbarco in Normandia
Bernières-sur-Mer (Côte de Nacre): Monumento che ricorda lo Sbarco in Normandia

La Côte de Nacre ("costa di madreperla") è un tratto di costa affacciato sulla Baia della Senna, nella Manica, della regione francese della Normandia (Francia nord-occidentale) e, più precisamente, del dipartimento del Calvados, in Normandia.

La zona è storicamente famosa come il luogo dove, il 6 giugno 1944, avvenne il celebre sbarco degli Alleati, che diede il via all'Operazione Overlord, nel corso della seconda guerra mondiale.[1][2][3] L'evento è ricordato dalla presenza di numerosi cimiteri e musei.[1][2][3]

La località principale della costa è Arromanches-les-Bains.
Il termine " Côte de Nacre" risale al XIX secolo.[1]

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Collocazione[modifica | modifica wikitesto]

La Côte de Nacre è situata nella parte centro-occidentale della costa della Normandia, a sud-est della penisola del Cotentin e ad ovest della Côte Fleurie. I suoi confini sono segnati all'incirca dall'estuario del fiume Vire, ad est, e da quello del fiume Orne[1], ad ovest, nonché dalle località di Grandcamps-les-Bains (ad ovest) e Ouistreham (ad est).

Località[modifica | modifica wikitesto]

Capi e promontori[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lo sbarco degli alleati[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Sbarco in Normandia.

Le spiagge dello sbarco nella Côte de Nacre[modifica | modifica wikitesto]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d A.A.V.V., Francia, Dorling Kindersley, London - Mondadori, Milano, 1997
  2. ^ a b A.A.V.V., Francia Nord, Touring Club Italiano, Milano, 2003
  3. ^ a b Reiser, Hans Peter, Guida Marco Polo - Normandia, trad. italiana a cura di Cinzia Seccamani, Mairs Geographischer Verlag, Ostfildern - Hachette, Paris - De Agostini, Novara, 1999

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]