Bruno Nespoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bruno Nespoli
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 1960
Carriera
Squadre di club1
1955-1956Sansepolcro? (-?)
1956-1957Montevarchi? (-?)
1957-1959Arezzo26 (-?)
1959-1960Olbia15 (-17)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Bruno Nespoli (Sansepolcro, 5 dicembre 1937Olbia, 25 gennaio 1960) è stato un calciatore italiano, di ruolo portiere.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce con il Sansepolcro, nel campionato di IV Serie 1955-1956[1], e poi gioca con il Montevarchi nel campionato di Promozione Toscana 1956-1957. Tra il 1957 e il 1959 milita nell'Arezzo, in Serie C[2], e nel 1959 viene chiamato a svolgere il servizio militare nella Brigata Sassari, assegnato al reparto di stanza a Olbia[2]. Segnalato ai dirigenti locali, esordisce con l'Olbia il 20 settembre 1959 contro il Tempio, giocando sotto il falso nome di Barbelli poiché sprovvisto di permesso da parte dell'autorità militare[2]. Il debutto ufficiale avviene alla terza giornata, e disputa nel campionato di Serie D 1959-1960 15 partite.

Il 24 gennaio 1960, durante la partita Olbia-Carrarese, a seguito di uno scontro di gioco al 35' con l'attaccante ospite Schamous, Nespoli riporta una frattura della base cranica con commozione cerebrale che ne provocano la morte 12 ore dopo[1][2]. Il 20 giugno successivo al calciatore è intitolato lo stadio di Olbia[2]. Il 16 settembre 2018 è stata collocata una lapide in sua memoria anche nello Stadio comunale Buitoni di Sansepolcro, sua città natale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]