Bruno Katterbach

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Bruno Katterbach (1883Roma, 29 dicembre 1931) è stato un archivista, paleografo, docente e presbitero tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Bruno Katterbach apparteneva dal 1901 all'Ordine dei frati minori conventuali. Nel 1909 si laureò al Pontificio ateneo Antoniano e nel 1912 si diplomò alla Scuola vaticana di paleografia diplomatica e archivistica, istituita da Papa Leone XIII, presso l'Archivio Segreto Vaticano. Nel 1913 ha iniziato ad insegnare paleografia e diplomatica nella stessa Scuola, dove nell'anno 1923-1924 fu aggiunto il corso d'archivistica. Alla morte di Bruno Katterbach, gli insegnamenti di paleografia, diplomatica e archivistica furono affidati a Giulio Battelli.[1]

Bruno Katterbach ha largamente partecipato alla redazione dei Sussidi per la consultazione dell'Archivio vaticano, accanto al sacerdote Angelo Mercati.[2][3]I suoi testi, alcuni usciti postumi, sono stati largamente ripubblicati, anche in più lingue, fino alla fine del Novecento.

Ha scritto voci per la prima edizione dell'Enciclopedia Treccani.

Scritti[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Der zweite literarische Kampf auf dem Konstanzer Konzil im Januar und Februar 1415, 1919.[4]
  • (DE) Die Unterschriften der Papste und Kardinale in den "Bullae maiores" von XI bis XIV Jhdt., in Miscellanea Francesco Ehrle. Scritti di storia e paleografia pubblicati sotto gli auspici di Pio XI in occasione dell'ottantesimo natalizio dell'e.mo cardinale Francesco Ehrle, Roma, Biblioteca Apostolica vaticana, 1924, pp. 178-274, SBN IT\ICCU\PAL\0096034.[5]
  • (LA) Specimina supplicationum ex registris Vaticanis. Prolegomena et tabulae-Transscriptiones et annotationes, Romae, ex Bibliotheca Apostolica Vaticana, 1927, SBN IT\ICCU\MIL\0403812.[6]
  • (LA) Codices Latini saeculi XIII […] Bibliotheca apostolica vaticana, Romae, apud Bibliothecam Vaticanam, 1928, SBN IT\ICCU\MIL\0389144.[7]
  • (LA) Bruno Katterbach e Carolus Silva-Tarouca, Epistolae et instrumenta saeculi XIII by Biblioteca apostolica vaticana, Roma, Apud Bibliothecam Vaticanam, 1930.[8]
  • Le miniature dell'evangelario di Padova dell'anno 1170, Roma, Danesi, 1931, SBN IT\ICCU\CUB\0353438.[9]
  • (LA) Referendarii utriusque Signaturae a Martino V ad Clementem IX et Praelati Signaturae Supplicationum a Martino ad Leonem XIII, Città del Vaticano, Bibliotheca Apostolica Vaticana, 1931, SBN IT\ICCU\RMR\0014878.[10]
  • Inventario dei registri delle suppliche, Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, 1932, SBN IT\ICCU\UMC\0074461.[11]
  • Le miniature dell'epistolario di Padova dell'anno 1259, Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, 1932, SBN IT\ICCU\PUV\0542974.[12]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 22 dicembre 1931. Data la malattia del P. Bruno [Katterbach] s'è concluso che lo sostituisca dopo le vacanze natalizie il Prof. Battelli: ciò con piena adesione dell'E.mo Card. Archivista di S.R.C. [p. 63]. 29 dicembre 1931. Il 29 dic. 1931 morì P. Bruno [Katterbach]. Vedi: Dall'Archivio Segreto Vaticano: miscellanea di testi, saggi e inventari, vol. 5, p. 63, Città del Vaticano, Archivio Segreto Vaticano, 2011, SBN IT\ICCU\RML\0161556.
  2. ^ 12 edizioni dal 1926 al 1969, in italiano o in latino.
  3. ^ Angelo Mercati è stato vice prefetto dal 1920 al 1925, e da quell'anno al 1955 è stato prefetto dell'Archivio Segreto Vaticano.
  4. ^ 6 edizioni, dal 1919.
  5. ^ Con il gesuita Wilhelm M. Peitz (1876-1954).
  6. ^ 20 edizioni, dal 1927 al 1996.
  7. ^ Con il gesuita Wilhelm M. Peitz e con Carlo Silva-Tarouca. 23 edizioni, dal 1928 al 1986, in 3 lingue.
  8. ^ 21 edizioni, dal 1930 al 1974, in 3 lingue.
  9. ^ 8 edizioni, dal 1931.
  10. ^ In Sussidi per la consultazione dell'Archivio vaticano, 4 edizioni, dal 1931 al 1961.
  11. ^ Postumo. 15 edizioni, dal 1932, in 4 lingue.
  12. ^ Postumo. 10 edizioni, dal 1932, in italiano o in latino.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giulio Battelli, Bruno Katterbach, in Archivalische Zeitschrift, III, nº 8, Munchen, Ackermann, 1932, pp. 309-310, SBN IT\ICCU\UFI\0108509.
  • Giulio Battelli, La Scuola di Archivistica presso l'Archivio Segreto Vaticano, in Archivum: revue internationale des archives / Conseil international des archives, III, Paris, Presses universitaires de France, 1953, SBN IT\ICCU\LO1\0011209.
  • Terzo Natalini (a cura di), Cento anni di cammino: Scuola vaticana di paleografia, diplomatica e archivistica (1884-1984): atti delle manifestazioni per il centenario della Scuola con documentazione relativa alla sua storia, Citta del Vaticano, Scuola vaticana di paleografia, diplomatica e archivistica, 1986, SBN IT\ICCU\UBO\0084471.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENn86839123 · WorldCat Identities (ENn86-839123