Breve (musica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brevi in differenti notazioni (al centro quella antica, ai lati due varianti moderne, di cui quella più comune a sinistra)
Pausa di breve

Nella notazione musicale, la breve[1] è una nota musicale eseguita con la durata doppia dell’intero. È rappresentata da una testa rettangolare vuota con un gambo. È rappresentata da una testa rettangolare vuota o, più recentemente, da una testa ovale vuota tra due barre laterali. La breve è oggi compresa nel sistema moderno di notazione musicale come la sua nota più lunga in assoluto. Nel Medioevo fu la base del sistema mensurale, tanto che, oltre alla longa, era l'unica articolazione ritmica del canto polifonico. Col suo sottomultiplo semibrevis, simplex longa e duplex longa, furono le quattro note più usate nel periodo fra il XII e il XIII secolo, per poi suddividersi nelle ulteriori minima e semiminima. Una volta che il contrappunto vocale rinascimentale diede spazio a ripartizioni della semibreve sempre più piccole per durata, la breve fu sempre meno usata, e oggi lo è scarsamente.

La pausa di breve è la corrispondente pausa. È rappresentata da un rettangolo pieno che poggia sul lato breve, ed è posta tra la terza e la quarta linea del pentagramma.

Nome[modifica | modifica wikitesto]

Language Nome della nota Nome della pausa
Basco karratu o laburra
Catalano quadrada o breu silenci de quadrada/breu
Francese brève o carrée bâton de pause
Galiziano cadrada / breve silencio/pausa de cadrada/breve
Inglese breve o double whole note o whole note breve rest o double whole rest
Italiano breve pausa di breve
Latino brevis brevis
Olandese brevis brevis rust
Portoghese breve pausa de breve
Spagnolo breve o cuadrada o doble redonda silencio de cuadrada/breve
Svedese brevisnot brevispaus
Tedesco Zweiviertelnote o Doppelganze o Doppelganzenote o Brevis doppelganze Pause

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Emilia Gubitosi, Suono e ritmo. Teoria della musica per i corsi superiori dei rr. conservatori e licei musicali, Edizione F.lli Curci, Napoli, 1932, p. 105.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica