Bres Rí

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Bres Rí, figlio di Art Imlech (... – ...), è stato, secondo la leggenda e la tradizione storica irlandese medievale, re supremo d'Irlanda.

Prese il potere uccidendo il suo predecessore, che aveva ucciso il padre di Bres, Nuadu Finn Fáil. Regnò nove anni e combatté molte battaglie contro i Fomoriani prima di essere ucciso a Carn Conluain da Eochu Apthach. Il Lebor Gabála Érenn sincronizza il suo regno con quelli di Nabucodonosor II di Babilonia (605-562 a.C.), Cambise II di Persia (morto nel 522 a.C.) e Ciassare dei Medi (625-585 a.C.)[1] Goffredo Keating data il suo regno dal 735 al 726 a.C.[2], mentre gli Annali dei Quattro Maestri dal 962 al 953 a.C.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ R. A. Stewart Macalister (ed. e trad.), Lebor Gabála Érenn: The Book of the Taking of Ireland Part V, Irish Texts Society, 1956, p. 247-249
  2. ^ Goffredo Keating, Foras Feasa ar Éirinn 1.26
  3. ^ Annali dei Quattro Maestri M4238-4247

Fonti[modifica | modifica wikitesto]