Eochu Apthach

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Eochu Apthach, (o Eochaid) dei Corcu Loigde della contea di Cork, lontano discendente di Breogán, padre di Míl Espáine (... – ...), è stato, secondo la leggenda e la tradizione storica irlandese medievale, re supremo d'Irlanda.

Prese il potere uccidendo il suo predecessore, Bres Rí. Regnò per un solo anno, durante il quale, secondo la tradizione, ci fu una pestilenza ogni mese. Fu ucciso da Finn mac Blatha, discendente di Ollom Fotla. Il Lebor Gabála Érenn sincronizza il suo regno con quello di Dario I di Persia (522-485 a.C.)[1]. Goffredo Keating data il suo regno dal 726 al 725 a.C.[2], gli Annali dei Quattro Maestri dal 953 al 952 a.C.[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ R. A. Stewart Macalister (ed. e trad.), Lebor Gabála Érenn: The Book of the Taking of Ireland Part V, Irish Texts Society, 1956, pagg. 247-249
  2. ^ Goffredo Keating, Foras Feasa ar Éirinn 1.26
  3. ^ Annali dei Quattro Maestri M4247-4248

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Re supremo d'Irlanda Successore
Bres Rí LGE VI/V secolo a.C.
Annali dei Quattro Maestri 953-952 a.C.
FFE 726-725 a.C.
Finn mac Blatha