Bissektipelta archibaldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bissektipelta
Immagine di Bissektipelta archibaldi mancante
Stato di conservazione
Fossile
Periodo di fossilizzazione: Cretacico
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Archosauromorpha
Superordine Dinosauria
Ordine Ornithischia
Sottordine Ankylosauria
Famiglia Ankylosauridae
Genere Bissektipelta
Parish and Barrett, 2004
Specie B. archibaldi
Nomenclatura binomiale
Bissektipelta archibaldi
(Averianov, 2002)
Sinonimi

Amtosaurus archibaldi
Averianov, 2002

Bissektipelta archibaldi (Averianov, 2002) è un dinosauro erbivoro, appartenente agli anchilosauri, o dinosauri corazzati. Visse nel Cretacico superiore (Cenomaniano/Turoniano, tra 94,3 e 89,3 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Uzbekistan[1].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Questo dinosauro è noto solo per i fossili parziali di un cranio, sufficienti a stabilire che Bissektipelta era un membro degli anchilosauri. Descritto per la prima volta da Averianov nel 2002, il cranio era stato attribuito a una nuova specie del genere Amtosaurus, un altro dinosauro ornitischio proveniente dall'Asia noto per frammenti di cranio. Successivamente, però, uno studio di Parish, Jolyon e Barrett del 2004 ha riscontrato che la specie tipo di Amtosaurus (A. magnus) era troppo frammentaria per poter essere classificata in modo adeguato, e non era nemmeno attribuibile con certezza agli anchilosauri. Amtosaurus archibaldi, invece, era basato su materiale diagnostico e quindi si è istituito il genere Bissektipelta. Attualmente questo dinosauro è considerato un anchilosauride, ovvero un membro di una famiglia di dinosauri corazzati dotati di mazza caudale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) †Bissektipelta archibaldi Averianov 2002 (ornithischian), su Fossilworks. URL consultato il 19 luglio 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Aviarianov, A. O., An ankylosaurid (Ornithischia: Ankylosauria) from the Upper Cretaceous Bissekty Formation of Uzbekistan, in Bull. Inst. Roy. Sci. Nat. Belg. Sci. Terre, vol. 72, 2002, pp. 97-110.
  • (EN) Parish, J. & Barrett, P., A reappraisal of the ornithischian dinosaur Amtosaurus magnus Kurzanov and Tumanova 1978, with comments on the status of A. archibaldi Averianov, in Canadian Journal of Earth Sciences, vol. 41, nº 3, 2002, pp. 299-306.
  • (EN) M. K. Vickaryous, T. Maryanska, and D. B. Weishampel, Ankylosauria, in D. B. Weishampel, P. Dodson, and H. Osmolska (eds.), The Dinosauria, second edition, Berkeley, University of California Press, 2004, pp. 363-392.